Figlia non autorizza funerale, padre “bloccato” in obitorio da 5 mesi

Figlia non autorizza funerale, padre  “bloccato” in obitorio da 5 mesi
ADRIA - Se con l'arrivo della stagione delle ferie c'è chi si dimentica gli animali, perché non vuole portarseli in vacanza, a Fasana di Adria, in provincia di Rovigo, c'è chi si scorda dei propri morti, in questo caso del proprio padre.
Ha davvero dell'incredibile la vicenda di G.C., conosciuto nella piccola frazione della comunità del Groto come Livio. La sua salma giace da circa cinque mesi in una cella mortuaria dell'ospedale Santa Maria Regina degli Angeli di Adria. L'uomo, classe 1936, morto il 25 febbraio scorso, con la moglie deceduta il 30 luglio dell'anno scorso al Centro Servizi Anziani di Adria, ha vissuto gran parte della propria vita a Settimo Torinese.
Una volta in pensione, però, marito e moglie hanno deciso di ritornare al paese natio, Fasana, dove hanno messo su casa. A Settimo Torinese è rimasta la loro unica figlia, oggi 50enne. Prima di morire, l'uomo, che aveva nominato un'amica quale tutore legale, aveva acquistato un loculo, preso accordi per il suo funerale con l'impresa di pompe funebri e redatto testamento, riservando alla figlia, con la quale forse i rapporti non erano idilliaci, solo la cosiddetta legittima. Alla sua morte dunque era già tutto predisposto per il funerale e per una degna sepoltura. Dopo cinque mesi però è ancora tutto fermo e il suo corpo giace in una celletta dell'obitorio.
La figlia si opporrebbe infatti alle esequie per questioni di eredità e non fornirebbe il nulla osta mentre un paese intero attende di accompagnarlo nel suo ultimo viaggio, affinché anche lui possa finalmente riposare in pace accanto alla sua amata consorte.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 23 Luglio 2017, 05:04






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Figlia non autorizza funerale, padre “bloccato” in obitorio da 5 mesi
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 17 commenti presenti
2017-07-24 19:05:41
Ma é l'uovo di Colombo, basta accompagnar il papà a casa e farlo accomodare sul pianerottolo. Vedrai che dopo un po' ha giá il badile in mano.
2017-07-24 09:12:58
Nella nostra bella Italia basta una denuncia per fermare tante attività: dalla ricostruzione post-terremoto alla sepoltura del caro estinto... Il comune chiederà l'affitto della cella al tutore legale. Intanto...
2017-07-24 08:05:51
Una figlia cosi non merita nemmeno la legittima.
2017-07-23 22:37:38
vergogna
2017-07-23 19:38:27
...quindi il padre forse aveva ragione visto che la figlia non ha nemmeno la decenza di lasciarlo riposare in pace...non credo che azioni legali o contastazioni possano cessare con la degna sepoltura ...