Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Si rompe una condotta dell'acqua: quattro paesi a secco per 6 ore

Domenica 26 Giugno 2022 di Alessandro Garbo
Si rompe una condotta dell'acqua: quattro paesi a secco per 6 ore

FIESSO UMBERTIANO - Sei ore di disagi in quattro comuni del Medio e Alto Polesine. La rottura di una condotta ieri mattina in località Piacentina, nel territorio di Fiesso Umbertiano, ha mandato in tilt il sistema idrico nei paesi di Fiesso, Canaro, Frassinelle e Pincara. Sono fioccate le proteste sui social per il disservizio, che ha riguardato numerose famiglie e attività commerciali. Numerose le segnalazioni effettuate dai cittadini, che hanno dovuto attendere dalle 9 del mattino alle 15.45 del pomeriggio per il ripristino della rete idrica e della normale erogazione. In alcuni casi l’acqua proprio non scendeva dal rubinetto, in altre circostanze, invece, la pressione era ridotta al minimo e usciva con il contagocce. Della rottura sono stati informati i sindaci dei quattro paesi, in contatto costante con Acquevenete per una risoluzione del problema. 

TECNICI AL LAVORO 

Sotto un sole cocente, gli operai si sono messi al lavoro per sistemare la condotta, ma l’intervento ha richiesto parecchie ore e il ritorno alla normalità è avvenuto soltanto nel pomeriggio. Con un altro comunicato diffuso alle 15.45, Acquevenete ha avvisato i cittadini che il guasto era stato finalmente riparato: «A seguito della sospensione del servizio nei comuni di Fiesso Umbertiano, Pincara, Canaro e Frassinelle Polesine, dovuta alla rottura della condotta in località Piacentina nella mattina di oggi (ieri per chi legge), informiamo che la riparazione è stata ultimata. A seguito del lavaggio delle condotte potrebbero verificarsi casi di acqua torbida, ma il tutto si sistemerà nell’arco di breve tempo. Si consiglia alla comunità, in ogni caso, di far scorrere qualche minuto l’acqua prima di utilizzarla». Attraverso i canali social i sindaci Luigia Modonesi (Fiesso Umbertiano), Alberto Davì (Canaro) e Stefano Magon (Pincara) hanno a loro volta diffuso il “passaparola” virtuale, per mettere al corrente la comunità. Nel corso del pomeriggio, infine, non sono stati segnalati ulteriori problemi nei quattro paesi coinvolti, visto che il guasto in mattinata aveva avuto ripercussioni anche per gli abitanti di Frassinelle. 

RETE COLABRODO 

È il secondo problema tecnico, nel giro di una settimana, che interessa la rete idrica di Acquevenete. Tra sabato e domenica notte della scorsa settimana, infatti, a seguito di un terribile incidente stradale, con esito mortale, sulla tristemente celebre Regionale 88 a Lendinara, era stata tranciata una condotta dell’acquedotto. La rottura idrica aveva causato disagi per l’erogazione dell’acqua ai residenti dei comuni di Lendinara, Lusia, Fratta Polesine e Villanova del Ghebbo. I quattro paesi sono rimasti a secco fino alle prime ore della mattinata di domenica, quando i manutentori sono riusciti a risolvere il problema e a ripristinare la corretta erogazione. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci