Ragazza 19enne uccisa e bruciata sul Po, romena in carcere: ergastolo

Giovedì 13 Febbraio 2020
Paola Burci e Sergio Benazzo

BOLOGNA - Delitto Burci: Gianina Pistroescu finisce in carcere. I carabinieri, oggi 13 febbraio, hanno eseguito l'ordine di carcerazione per la romena di 44 anni per cui la Cassazione due giorni fa ha reso definitiva la condanna all'ergastolo per l'omicidio di Paula Burci, connazionale 19enne trovata morta a Zocca (Ferrara) nel marzo 2008.

La Cassazione aveva invece annullato con rinvio alla Corte d'Appello di Venezia la condanna all'ergastolo per Sergio Benazzo, 44 anni, di Rovigo.

Il cadavere di Paula Burci era stato ritrovato carbonizzato lungo l'argine del Po. Secondo le perizie la giovane era stata barbaramente picchiata e poi uccisa e bruciata. L'accusa si basava sulla testimonianza di Jana Serbanoiu, una connazionale che nel 2009 ha deciso di collaborare con la giustizia, e che aveva condiviso la cella con Gianina Pistroescu, finita in carcere a Craiova (Romania) per reati non legati all'omicidio. Pistroescu era stata estradata dalla Romania ed era attualmente all'obbligo di firma a Bologna. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA