Cresce la paura e si abbassa l'età dei contagiati, altri 12 positivi, due anche all'ospedale di Rovigo

Mercoledì 21 Ottobre 2020
L'EPIDEMIA NON SI FERMA Cresce anche in Polesine il numero dei soggetti contagiati

ROVIGO - Crescono di giorno in giorno i casi di positività al Covid nel comprensorio dell'Ulss 5 Polesana. Sono state ben 12 le nuove positività di residenti in Polesine che portano il totale da inizio epidemia a 823 contagiati. Varia l'età dei positivi dai 37 anni di un bassopolesano ai 69 di una donna del Polesine centrale. Il segno distinguibile è tuttavia un abbassamento dell'età media dei contagiati che si va attestando tra i 40 e i 60 anni. OSPEDALE Due positività anche tra i degenti dell’Ospedale di Rovigo. Il che ha fatto scattare immediatamente le procedure di controllo: sottoposti a tampone tutto il personale e i degenti del reparto. È emersa un’altra positività, di un compagno di stanza, che è stato trasferito in Area Medica Covid a Trecenta. In giornata verrà completata l’opera di sanificazione degli ambienti e tra domani e dopo domani il reparto, che aveva avuto un momentaneo blocco degli accessi a scopo precauzionale, ritornerà alla normale operatività. È in corso la valutazione su come possa essere avvenuto il contagio considerando che tutti gli operatori sono negativi e che usano costantemente i dispositivi di protezione individuali. SCUOLE Un  caso di contagio anche per un insegnante di 25 anni in un istituto superiore dell’Alto Polesine. Tutti gli alunni, gli insegnanti e il personale ATA che hanno avuto contatti con il docente sono stati sottoposti a tampone e sono risultati tutti negativi. Positivo anche un tredicenne residente in Alto Polesine che frequenta la terza di una scuola secondaria di primo grado dell’Alto Polesine. Negativi i compagni, gli insegnanti e il personale Ata che ha avuto contatti con l’alunno. Sottoposti a tampone studenti, insegnanti e personale Ata di una scuola primaria del Basso Polesine. Domani i risultati. STRUTTURE EXTRA OSPEDALIERE Bloccate le visite parenti due case di riposo di Rosolina e Ficarolo. RICOVERI Attualmente risultano 16 pazienti ricoverati nelle strutture per Covid-19: 14 pazienti in Area Medica Covid a Trecenta, un paziente in Terapia Intensiva Covid a Trecenta, un altro in Malattie Infettive a Rovigo. CASE DI RIPOSO Positive una operatrice della Comunità Alloggio di Taglio di Po, due operatrici della Casa di Riposo “Rosa dei Venti” di Rosolina e una operatrice e una paziente della Casa di Riposo “La Residence” di Ficarolo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA