Aliaksei, dall'orfanatrofio fino alla gioia di essere un italiano

​Aliaksei, dall'orfanatrofio fino alla gioia di essere un italiano

di Roberta Paulon

ROVIGO - Per lui questo 25 dicembre sarà il primo Natale da italiano ai sensi di legge. Aliaksei Borin Pleshankou da questo dicembre ha due passaporti. In realtà il Polesine lo ha adottato affettivamente da molti anni, lo ha cresciuto e lo ha fatto diventare un giovane intraprendente. Umile e studioso, ma dal carattere determinato, è riuscito a uscire con le unghie e con i denti da un'infanzia tragica.

Poche settimane fa è stato protagonista di una cerimonia che molti giovani italiani della sua età danno totalmente per scontata: il giuramento alla Costituzione della repubblica italiana. È stato un momento solenne, per lui, che con orgoglio ha visto riconosciuto l'impegno e il sacrificio. «Giuro di essere fedele alla Repubblica e di osservare la Costituzione e le leggi dello Stato»: una semplice formula che ha determinato per il giovane il riconoscimento definitivo da parte di un Paese che lo ha accolto molti anni fa. Aliaksei è nato in Bielorussia e quando era ancora un ragazzino ha raggiunto Giacciano con Baruchella con uno zaino sulle spalle pieno di dolore. «Tutto è cominciato nel 1997, con la morte di mia madre», allora, in Bielorussia. Nel 1997 Aliaksei è rimasto solo con i suoi quattro fratelli, tutti e cinque (lui, Aleksandr, Dimitry, Irina e Yuri) sono entrati in un orfanotrofio. «Dire che la vita in orfanotrofio non era semplice sarebbe una leggerezza, era difficilissima»...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 17 Dicembre 2017, 12:41






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Aliaksei, dall'orfanatrofio fino alla gioia di essere un italiano
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2017-12-17 19:22:39
Questa e' la legge italiana. Un extracomunitario, al compimento dei suoi 18 anni, decide di diventare italiano e chiede alle autotita' la cittadinanza. Questa e' una legge di gran civilta', accogliente e di gran buon senso. Il PD e i partituncoli di sinistra invece vogliono che scatti, IN AUTOMATICO, la leggew dello ius soli per dare la possibilita' a circa 800 mila persone di ringraziare il PD in ginocchio e giurargli amore eterno con il loro voto. Un'ipotesi talmente cinica ed elettoralmente sfrontat da rabbrividire.
2017-12-17 17:29:50
Gioia di eseere italiano? Beato lui che ce l’ha........
2017-12-17 16:10:26
Se non erro si scrive "orfanotrofio"