Senato, Casellati all'attacco: «Chi non è presente prenderà meno soldi»

Martedì 28 Agosto 2018
47

PADOVA - «L'obiettivo» è quello di «ridurre i costi in una logica meritocratica e di responsabilità»: così la presidente del Senato Maria Elisabetta Casellati, padovana, in un'intervista a Economy, parla del lavoro in corso di «approfondimento» al Senato, ricordando di aver avanzato la proposta per l'introduzione di «un meccanismo ancora più stringente tra trattamento economico dei parlamentari e loro presenza e produttività. A partire da una reale penalizzazione per ogni assenza in Aula o in commissione. Chi si assenta, chi non lavora deve guadagnare di meno».

Casellati ribadisce i propri dubbi circa il taglio dei vitalizi agli ex parlamentari per quanto riguarda il merito
mentre per quanto riguarda il timing assicura che anche Palazzo Madama farà scattare la nuova disciplina a partire dal 2019.

Giusto o sbagliato? VOTATE IL SONDAGGIO

Ultimo aggiornamento: 31 Agosto, 08:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA