Operai clandestini nei laboratori
cinesi: denunce e maxi-multa

Sabato 7 Maggio 2016
I controlli  dei carabinieri nei laboratori di Badia
BADIA POLESINE - Blitz dei carabinieri della Compagnia di Rovigo e del Nucleo Ispettorato del lavoro in due laboratori tessili gestiti dai cinesi a Badia Polesine, allo scopo di reprimere il fenomeno dello sfruttamento di manodpopera clandestina.

Il servizio, che ha visto impegnati complessivamente 16 militari, è stato svolto nel "Chen Ahong" e confezioni "Idea", il primo in via Masetti, l’altro in piazzale Riello. In entrambi i laboratori sono state riscontrate delle violazioni in materia di lavoro, quali l’omessa redazione del documento di valutazione dei rischi e l’omessa formazione dei lavoratori in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro. Di conseguenza i titolari sono stati segnalati all’autorità giudiziaria.

Inoltre all’interno del laboratorio confezioni “Idea”, tra i diciannove lavoratori cinesi presenti ne venivano sorpresi due che sono risultati clandestini. Questi sono stati accompagnati in caserma per le formalita’ del caso. complessivamente sono state comminate sanzioni amministrative per un totale di 13.450 euro.

I dettagli nell'edizione di Rovigo de Il Gazzettino di domenica 8 maggio © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci