Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Il cane antidroga Achille premiato in Campidoglio: nella sua carriera ha contribuito anche a trovare due persone scomparse

Martedì 28 Giugno 2022 di Mirian Pozzato
Il cane antidroga Achille con i suoi conduttori

VILLADOSE - Il cane rottweiler Achille con il suo addestratore Aldo Taietti e i conduttori Alessia Spada, di Villadose e Alessio Braggiato, di Solesino (Padova), hanno partecipato alla XX edizione del Premio Cartagine nella Sala della Protomoteca del Campidoglio, a Roma. Un premio vinto nella sezione volontariato per l'attività svolta a Este per tre anni e per il servizio che ora offre come volontario per le forze di Polizia e Protezione civile. Un cane riconosciuto Agente di Polizia d'Italia, con matricola e tessera, specializzato in ricerca persone e sostanze stupefacenti. Achille è una cane di famiglia che, a tre anni, per varie vicende, è stato adottato dal suo addestratore Aldo Taietti e dall'Associazione cinofila Madonna della strada di Pontevico (Brescia). Nel maggio 2018 in occasione del progetto Uomini e cani insieme buoni cittadini promosso dal Comune di Este e organizzato dall'associazione cinofila Madonna della strada si fece sempre più forte il desiderio di costituire in città un'unità cinofila. Si resero disponibili l'allora comandante della Polizia Locale Gabriele Mighela e gli agenti Spada e Braggiato, vista la loro esperienza personale e di servizio sugli animali abbandonati.

Agente a quattro zampe

Achille entrò così in servizio come nuovo agente a quattro zampe per la Polizia locale di Este. Addestrato per la difesa, il cane poliziotto affianca gli agenti nelle diverse attività di controllo e completa il suo addestramento specifico per la ricerca di persone e stupefacenti. Con le sue capacità e la sua presenza ha contribuito a ritrovare due persone scomparse e partecipato a indagini importanti sullo spaccio. Nei tre anni di servizio è stato amatissimo dalla popolazione. Nel gennaio 2022, Achille è stato portato nel canile Leudica di Merlara a casua della malattia di uno dei suoi conduttori. Ne è derivata una sorta di rivolta che ha coinvolto la cittadinanza e l'interesse di molte persone in una protesta sdegnata arrivata a Taietti che si è subito prodigato, non senza problemi, per far ritornare Achille all'Associazione cinofila. Dopo interminabili giorni, è stato riscattato dal canile e riportato a Pontevico (Brescia) dal comandante Taietti dove Achille vive con molti amici e svolge volontariamente servizi per le forze di Polizia e della Protezione Civile. Achille è sempre condotto dagli agenti Spada e Braggiato che fuori dal servizio si recano spesso a trovarlo.

Ultimo aggiornamento: 29 Giugno, 08:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci