Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Cadavere senza testa scoperto in un borsone nel Po: una donna vittima di omicidio. Le uniche scomparse in Veneto e mai ritrovate sono Isabella Noventa e Samira Foto Video

Restano pochi dubbi sul fatto che si tratti della vittima di un omicidio. A scoprire la sacca alcuni pescatori che hanno subito dato l'allarme

Martedì 5 Aprile 2022
Samira El Attar (a sinistra) e Isabella Noventa

OCCHIOBELLO - Cadavere affiora dalle acque del fiume Po in secca: di chi potrebbe essere? Giallo sul ritrovamento di un corpo ieri pomeriggio, lunedì 4 aprile. Emerge una novità che cambia tutti i contorni della scoperta: è stato aperto un fascicolo per omicidio contro ignoti. E non bisogna dimenticare che sono due le donne scomparse e mai ritrovate in Veneto: Isabella Noventa e Samira El Attar.

Corpo nel Po: una donna in un borsone

Ma proprio oggi è stato svelato un dettaglio che cambia tutta la prospettiva della vicenda: il corpo, in avanzato stato di decomposizione, ma verosimilmente di una donna, era infatti all'interno di un borsone. Da qui, pochi dubbi che si tratti della vittima di un omicidio, la cui salma è stata poi gettata nel fiume per evitarne il ritrovamento. L'unico dettaglio trapelato ieri era stato quello relativo al ritrovamento del corpo, Il fatto che fosse in una borsa, inevitabilmente, infittisce la cortina di mistero che già aleggiava sulla vicenda.

Il cadavere è senza testa

Secondo le ultime informazioni si tratta di un corpo nudo in discreto stato di conservazione, ma non integro e senza la testa. Come detto in precedenza, secondo il consulente da una prima ispezione cadaverica sembrerebbe essere una donna, ma al momento è ancora un'ipotesi in attesa di riscontro, perché verranno disposti accertamenti tecnici sul corpo. Il procuratore capo Sabrina Duò sottolinea «Procederemo con tutti gli accertamenti tecnici necessari per restringere il campo delle ipotesi, che oggi, per forza, sono a 360 gradi».

 

La sacca sospetta

Il corpo è stato trovato da pescatori in una zona con delle pietre, lungo l'argine hanno notato la sacca sospetta, avvertendo immediatamente i carabinieri. Un sospetto fondato, perché una volta aperta è stato scoperto il suo macabro contenuto.

Giallo Isabella Noventa o Samira?

Gli inquirenti stanno cercando di risalire all'identità: in Veneto le uniche donne scomparse sono Isabella Noventa e Samira El Attar. C'è da dire che Isabella Noventa è scomparsa da la notte tra il 15 e il 16 gennaio del 2016, è quindi improbabile che il suo corpo si sia conservato in buono stato. Tuttavia le indagini si stanno muovendo in tutte le direzioni e non escludono alcuna ipotesi.

Video

 

Ultimo aggiornamento: 6 Aprile, 11:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci