Addio Nazareno: a 86 anni si è spento il papà della gastronomia Piva

Domenica 26 Gennaio 2020 di Roberta Merlin
Nazareno Piva, titolare della gastronomia di piazza Garibaldi
ROVIGO -  È lutto nel commercio cittadino per la morte di uno storico esercente del centro. L’altra notte si è spento Nazareno Piva, 86 anni, proprietario assieme alla famiglia della storica gastronomia di piazza Garibaldi. Una colonna portante per il commercio cittadino: Piva aveva infatti fondato, nel lontano 1960, l’omonima gastronomia, successivamente gestita con la collaborazione dei figli Stefano, Paola e della nuora Cosetta. Fin da giovane aveva mosso i primi passi nel settore alimentare lavorando nel 1946 come garzone in una bottega di piazza Annonaria per finire poi, dopo poco tempo, dietro al bancone. Le sue doti comunicative, la sua gentilezza, unita alla sua grande passione per la cucina, in poco tempo lo aveva visto crescere nel mondo del commercio cittadino. La svolta professionale arrivò poi nel 1966 quando, assieme al fratello Walter, aprì una gastronomia in via Miani. Il negozio traslocò successivamente in piazza Garibaldi dove si trova tutt’ora.

ATTIVITÀ-SIMBOLO
L’attività avviata dai fratelli Piva, grazie al sacrificio e alla devozione al lavoro dei due commercianti, in pochi anni è diventata un simbolo in città, famosa per molte rivisitazioni dei piatti della tradizione proposti all’interno della gastronomia. Oltre alla cucina, Nazareno era conosciuto in città per un’altra grande passione, ossia quella per il calcio. La domenica non mancava mai al Gabrielli per seguire il suo amato Rovigo, accanto al club La Vecchia Guardia. Fino a poco tempo fa, nonostante qualche acciacco dovuto all’età, Piva era ancora presente in negozio, sempre pronto per un sorriso o per dispensare i suoi trucchi di cucina ai tanti affezionati clienti dell’antica gastronomia. Le sue ricette, inventate e realizzate con l’aiuto della moglie Gabriella, hanno fatto la storia della tradizione culinaria cittadina, tanto da essere copiate e ripetute anche da chi arrivava in centro da fuori provincia per acquistare le prelibatezze proposte dalla famiglia Piva.

L’ANNUNCIO
«Il leone ha emesso l’ultimo ruggito – ha scritto ieri il figlio Stefano. Ciao papà». L’annuncio della scomparsa dello storico fondatore della gastronomia è apparso anche sulla pagina Facebook del negozio: “È con grande dolore che comunichiamo la scomparsa del nostro caro Nazareno. Lascia un vuoto immenso in tutti noi che lo abbiamo amato come padre, marito, suocero e colonna portante ella nostra gastronomia”. Tanti i messaggi di cordoglio arrivati alla famiglia Piva da parte di amici e soprattutto tanti clienti, affezionati alla cordialità e alla disponibilità dello storico negoziante. “Se n’è andato un grande commerciante. Sempre disponibile con i clienti, per un consiglio gastronomico, due chiacchiere o un veloce saluto. Nazareno aveva sempre tempo per tutti», dice uno dei tanti messaggi apparsi ieri sui social. Ultimo aggiornamento: 10:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci