Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Giro di vite alla movida a Badia Polesine, locali chiusi alle due

Mercoledì 17 Agosto 2022 di Federico Rossi
Piazza Vittorio Emanuele II a Badia polesine

BADIA POLESINE - Nuova ordinanza per i locali pubblici, con chiusura notturna fissata alle 2 fino al 15 settembre. Con il provvedimento il primo cittadino Giovanni Rossi ha deciso la chiusura degli esercizi pubblici “dalle 2 alle 6, dal lunedì alla domenica con sgombero degli avventori-clienti”. «Il venir meno delle restrizioni legate all’emergenza epidemiologica – si legge nell’ordinanza - è causa di una recrudescenza del fenomeno della movida e dei suoi effetti più distorsivi che si sono tradotti in ripetuti episodi di disturbo della quiete pubblica e vandalismo, nonché di gravi forme di violenza, che con la stagione estiva si propaga sul territorio comunale». 

SICUREZZA E RISPETTO

Il primo cittadino, sottolinea altresì “la volontà dell’amministrazione comunale di assicurare al territorio adeguate condizioni di sicurezza e convivenza civile e di procedere mediante azioni di natura eccezionale per il tempo indispensabile a porre in essere misure di significativa riduzione del rischio, fatta salva l’opportuna verifica a conclusione del periodo”. Nell’ordinanza si cita la relazione della Polizia locale dove si evidenzia che “il consumo di bevande alcoliche è spesso causa del verificarsi di episodi di degrado, violenza e di turbamento della quiete pubblica” e dove si ricorda che “tali comportamenti assumono maggiore rilevanza durante il periodo estivo dove è più frequente la presenza di persone all’aperto, per cui il consumo smodato di alcool determina maggior impatto sulla percezione di insicurezza e di degrado”. L’ordinanza puntualizza inoltre la facilità di reperire alcol in centro dove ci sono numerosi locali ed esercizi di vicinato. «Il consumo smodato di alcool è spesso accompagnato da atteggiamenti o comportamenti che sfociano in tendenziale aggressività, e non è raro che tali gruppi di persone, per ragioni futili, scatenino risse tra di loro. La situazione di disagio è comprovata dalle numerose segnalazioni da parte dei residenti. L’Arma dei carabinieri e il comando di Polizia locale hanno effettuato numerosi interventi nelle ore serali e notturne accertando violazioni concernenti i reati di rissa, lesioni aggravate, ubriachezza molesta e degrado». 

Sul tema era intervenuto anche il Pd locale che in una nota aveva incalzato l’amministrazione auspicando “un rinforzo della presenza di Polizia locale e Carabinieri, anche e soprattutto nelle ore notturne”.

MODIFICHE ALLA VIABILITÀ 

Modifica alla viabilità in via Codegheggio a Villafora e in via Senesi, in città. Limite di 30 km/orari per la circolazione in via Codegheggio – si legge nell’ordinanza - nel tratto di strada compreso tra il civico 840 e civico 440 per evitare il potenziale pericolo per tutti gli utenti della strada. Sempre per la sicurezza è istituito il divieto di sosta h24 in via Senesi, dal civico 61 al 133.

Ultimo aggiornamento: 07:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci