Venerdì 13 Settembre 2019, 12:59

Nei guai per due marche da bollo, vigilessa condannata per peculato

PER APPROFONDIRE: adria, peculato, vigilessa
Nei guai per due marche da bollo,  Vigilessa condannata per peculato

di Francesco Campi

ADRIA - Due marche da bollo, per un valore totale di 32 euro. Questa la somma per la quale ieri il Collegio del Tribunale di Rovigo, presieduto dal giudice Angelo Risi ha condannato per peculato a 2 anni e 9 mesi la vigilessa adriese Carla Masiero, 60 anni, finita a processo con l'accusa di aver rivenduto delle marche da bollo prelevate da pratiche già archiviate. Una parte delle accuse che le erano state mosse, sempre legate al presunto giro di marche da bollo, sono cadute ed è stata quindi assolta per non aver commesso il fatto per 9 delle 11 ipotesi che le erano contestate. Ma ne sono bastate due perché arrivasse nei suoi confronti una condanna più pesante rispetto a quella, di 2 anni e 8 mesi, che era stata chiesta dall'accusa. Per la vigilessa, inoltre, anche la pena accessoria dell'interdizione dai pubblici uffici per un anno e la condanna al pagamento di un risarcimento di 5mila euro nei confronti del Comune di Adria, costituitosi parte civile con l'avvocato Mattia Renda, ieri sostituito dal collega Marco Casellato.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Nei guai per due marche da bollo, vigilessa condannata per peculato
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2019-09-14 07:16:03
DI SOLITO TUTTI QUELLI CHE VENGONO BECCATI DICONO CHE E' LA PRIMA VOLTA CHE LO FANNO....IO INVECE CREDO CHE SIA LA PRIMA VOLTA CHE VENGONO BECCATI E CHE L'HANNO SEMPRE FATTO!!!!condanna giusta!!!!Se in Italia si potesse fare come negli USA e cioe' via la pensione a chi ruba, gli Statali ci penserebbero su 10 volte prima di farlo!!!
2019-09-13 20:55:12
.... IL COLPO deL SECOLO...
2019-09-13 18:12:57
In parte un po' di responsabilita' e' anche del Comune: nell'era del denaro elettronico possibile che non si siano dotati di marche elettroniche pagabili comodamente con il bancomat? E poi dicono di diincentivare il contante...
2019-09-13 18:10:38
Quello che ha fatto questa presunta tutrice dell'ordine e' gravissimo! Fosse stato necessario riprendere la pratica sarebbe emersa l'irregolare presentazione con decadenza di quanto sancito nel documento. Non ha agevolato il cittadino ignaro di dover presentare anche la marca da bollo, ma ci ha lucrato! La pena mi pare adeguata, mi sarei aspettato il licenziamento, ma va bene anche la sospensione per un anno.
2019-09-13 14:01:06
Quando ero militare...era prassi comune staccarle dalle richieste di rinvio del servizio militare per chi ne aveva diritto...tanto gli atti se ne stavano in cartelle a impolverarsi...allora a Gaeta, a Peschiera a Forte Bocea di Roma non ci sarebbro state celle a sufficienza!