Abafoods (bevande vegetali) vara la filiera biologica e investe 20 milioni

Giovedì 19 Maggio 2022 di Federico Rossi
La sede della Abafoods a Badia

BADIA POLESINE - Abafoods amplia i propri spazi. Con un evento a porte aperte, l’azienda tra i principali produttori di bevande vegetali in Italia e in Europa appartenente al gruppo Ecotone, ha presentato l’ampliamento del proprio stabilimento, situato in via Ca’ Mignola Nuova, a Badia Polesine. «Con un investimento di oltre 20 milioni negli ultimi anni, l’azienda vanta uno dei più grandi siti produttivi di bevande vegetali in Europa, ma non solo: il progetto, recentemente completato, rende Abafoods una fabbrica innovativa, digitalizzata e sostenibile». 
«Abafoods è attenta alla sostenibilità - ha commentato il marketing director Simone Salvioni - In ogni passo, dalla materia prima al prodotto finale, poniamo attenzione per creare bevande che valorizzino e rispettino la biodiversità. In questo senso, quindici anni fa abbiamo scelto di diventare agricoltori tramite la nostra società agricola La Goccia, una svolta che ha rappresentato il primo passo verso la costituzione di una filiera biologica e controllata: oggi questo percorso viene confermato con il progetto di rinnovamento e ampliamento dello stabilimento produttivo di Badia Polesine, che rende il sito ancora più sicuro, controllato e sostenibile in ogni passaggio». 

SOLUZIONI SOSTENIBILI

L’azienda fa sapere di aver implementato soluzioni e tecnologie che minimizzano l’impatto sull’ambiente. Tra queste, l’utilizzo per il confezionamento di cartoni provenienti da foreste gestite in modo responsabile, e un impianto di cogenerazione, che consente di recuperare energia dai processi produttivi. «Attraverso un sistema idrico a ciclo completo - hanno aggiunto dall’azienda del gruppo Ecotone - l’acqua utilizzata viene sottoposta ad analisi periodiche per soddisfare specifici standard, mentre l’acqua di lavaggio industriale subisce una depurazione con fanghi attivi prima di essere rilasciati nelle acque superficiali per scopi agricoli, chiudendo il ciclo con il terreno». 
«Grazie all’introduzione di una quinta linea, lo stabilimento dispone oggi di una capacità produttiva di oltre 120 milioni di litri di bevande vegetali per anno, ottenute in Italia e distribuite a marchio proprio e di terzi sul mercato internazionale – hanno sottolineato dall’azienda - Abafoods organizza la coltivazione di cereali, legumi e frutta secca per l’approvvigionamento e la lavorazione di oltre 35 varietà di cereali e altri prodotti per oltre 45 Paesi. Nel 2007 ha costituito La Goccia, azienda agricola, attraverso cui coltiva oltre 4500 ettari di terreno in Italia». 
«Il sito italiano rappresenta un pilastro di importanza strategica per la crescita del gruppo e per continuare il percorso di affermazione nella produzione di alimenti biologici e bevande vegetali - ha affermato Christophe Barnouin che è chief executive officer di Ecotone - A oggi in Italia coltiviamo materie prime e produciamo referenze che vengono esportate nel mondo». 
 

Ultimo aggiornamento: 07:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci