Zaia spinge sui vaccini russo e cinese: «Possono essere una soluzione, non bisogna arrestare le somministrazioni»

Sabato 23 Gennaio 2021
Vaccini
2

VENEZIA - «Ho sottolineato l'importanza di non arrestare la campagna vaccinale e ho chiesto che, qualora vi sia un via libera di Ema ai vaccini russo o cinese, ci sia un pronunciamento perchè si possa ricorrere anche a questa soluzione». Questo quanto detto dal presidente del Veneto Luca Zaia a conclusione della riunione sui vaccini con i rappresentanti del governo e le altre regioni. «Una riunione intensa, in una giornata non facile, contraddistinta - spiega - dalla notizia della conferma di Astrazeneca sulla riduzione della fornitura di dosi. Siamo rimasti d'accordo col commissario Arcuri che lunedì ci invierà un quadro sinottico delle ipotetiche forniture di Moderna, Astrazeneca e Pfizer per le prossime quattro settimane». 

 

Ultimo aggiornamento: 24 Gennaio, 08:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA