Luca Zaia: «Disponibili 200mila vaccini, prenotatevi. Attenzione per la variante Beta, è in crescita» Video

Lunedì 2 Agosto 2021 di Raffaella Ianuale
Luca Zaia in diretta oggi, 2 agosto dalla sede della Protezione civile di Marghera
3

Il presidente Luca Zaia, in diretta oggi, 2 agosto 2021, dalla sede della Protezione civile di Marghera per gli ultimi aggiornamenti sui contagi da Covid e sulle vaccinazioni in Veneto. Proprio sul fronte vaccini il Veneto, ricordiamo, è di poco al di sotto della media nazionale che registra il 60% delle persone che ha già ricevuto le due somministrazioni.

Le novità di oggi

Tra le novità di oggi il rallentamento nella crescita dei contagi per la fascia 15-24 anni secondo gli aggiornamenti dell'ultima settimana di luglio. Annunciata anche una crescita della variante Beta che sarà da monitorare. Inoltre malgrado si registrino 460 nuovi positivi in 24 ore, continuano a tenere gli ospedali, non aumentano infatti i ricoveri. Confortante infine la ripresa delle prenotazioni per i vaccini tra gli over 60.

 

Bollettino 

I nuovi positivi in 24 ore sono 460 a fronte di 10.947 tamponi. I ricoverati totali sono 164, dei quali 145 in area non critica (-1), e 19 (+1) in terapia intensiva. Il totale dei morti è 11.639. Il totale dei positivi è di 12.660, 305 in più rispetto a ieri. Le cifre risentono dei calcoli parziali del fine settimana.

BOLLETTINO DEI CONTAGI IN VENETO ---LEGGI E SCARICA

Variante Beta

L'ondata di nuovi contagi non sta incidendo sugli ospedali - premette Zaia - e questo è importante. Stiamo elaborando, con i nostri tecnici, un nuovo piano previsionale. Inoltre si sta diffondendo la variante Beta e questa variante va tenuta sotto osservazione. Il virus sta comunque circolando e il 98% dei contagiati sono per la variante Delta. Il Presidente non esclude che in Veneto si arriverà ad un'immunità di gregge.

Vaccini

Le vaccinazioni sono  fondamentali, noi abbiamo 200mila posti disponibili - spiega Zaia - quindi dico a tutti di approfittarne. Ormai è dimostrato che la copertura anticorpale dei vaccini dura fino a dodici mesi. Quindi non ha senso arrivare tutti all'ultimo minuto in autunno per prenotare. A settembre arriveremo al 75% di persone che ha già intrapreso il percorso vaccinale. L'obiettivo è giungere ad ottobre con l'80-81% di vaccinati. Anche i giovani si stanno vaccinando.

Per fasce d'età

Per i vaccinati nella fascia 12-19 anni si è al 49%, 20-29 anni al 69%, 30-39 anni al 63%, 40-49 anni al 68%, 50-59 anni al 77%, 60-69 anni all'86%, 70-79 anni al 91% e over 80 al 99%.

Falsi video

Denuncio i falsi video che stanno facendo circolare in cui io e l'assessore Lanzarin diciamo che non ci vacciniamo - dice Zaia - sono un falso, hanno tagliato il video in cui dicevamo che ci saremo vaccinati quando arrivava il nostro turno. Queste cose non si fanno.

Sotto la media

Sul fatto che il Veneto sia al di sotto, anche se di poco, sulla media nazionale sul numero di chi ha ricevuto la doppia dose del vaccino, Zaia precisa che non aver fatto gli open day su AstraZeneca e J&J ha influito sul numero totale delle vaccinazioni.

Green pass

Il Green pass, che entrerà in vigore dal 6 agosto per chi vorrà entrare nei locali al chiuso, si potrà ottenere anche facendo il tampone. A questo proposito il governatore del Veneto ritiene che ci siano tamponi sufficienti, ma probabilmente non sarà più possibile farli gratuitamente.

Aggregazioni

Ci sono aggregazioni in spiaggia e nelle piazze e ci sono molti locali pubblici, come le discoteche, che rimangono chiusi. Questo non è corretto - dice Zaia - io avrei tenuto tutti i locali pubblici aperti e li avrei utilizzati per monitorare la diffusione del virus e per diffondere il vaccino.

Scuola

In Veneto l'82% di docenti e operatori è vaccinato, siamo tra le regioni più virtuose su questo fronte. Mentre il 49% dei  ragazzi in età scolastica sta facendo il vaccino. E' un buon dato, ma non è un punto d'arrivo per il presidente del Veneto.

Sanitari no-vax

Ci sono tanti bravi professionisti coinvolti, spero che la situazione rientri. In molti, dopo l'ultimo sollecito, si stanno vaccinando - dice Zaia - le commissioni delle diverse Ulss stanno lavorando e analizzano caso per caso. Sono coinvolti 1.500 professionisti e poi alla fine del percorso scatta la sospensione.

Liste d'attesa

Erano 500mila le prestazioni sanitarie da recuperare. Entro giugno le Ulss dovevano presentare il piano di recupero e su questi piani - spiega l'assessore alla Sanità veneta Manuela Lanzarin - domani ci sarà un ricognizione con una delibera di giunta. Ricordo che le aziende sanitarie dovranno recuperare le prestazioni entro il 31 dicembre.

 

Virus rallenta tra i giovani

Michele Mongillo, tecnico della Regione Veneto, annuncia che in settimana verrà fatta una ricognizione sul personale sanitario non vaccinato. I dati aggiornati all'ultima settimana di luglio hanno dimostrato che la crescita dei contagi nella fascia 15-24 si è ridotto. L'età media di ingresso in ospedale si attesta invece sui 50 anni.

Sono 56.590 i vaccini somministrati e il 59,8% della popolazione over 12 ha completato il percorso vaccinale. C'è una ripresa anche delle prenotazioni dei vaccini tra gli over 60.

Questa settimana ci sono 175mila Pfizer in arrivo e 87mila dosi di Moderna. Per Pfizer si sta dando fondo anche alla "settima" dose.

Ultimo aggiornamento: 4 Agosto, 15:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA