Zaia: «Veneto regione dove libertà di espressione è garantita a tutti»

Venerdì 29 Marzo 2019
5

«Il mio messaggio è che il Veneto è una regione in cui la libertà di espressione è garantita a tutti, quindi è giusto che questi signori portino le loro tesi, nel rispetto ovviamente delle libertà altrui». Lo ha detto il presidente del Veneto, Luca Zaia, a margine dell'apertura del 13/o Congresso mondiale delle famiglie di Verona. «Sono venuto a sentire, a capire - ha aggiunto Zaia - però non considero medioevo parlare di famiglie, di centralità della famiglia nella società, dei bimbi. Il medioevo è altro, è vietare alle donne di studiare, lapidarle, evitare qualsiasi espressione di femminilità, obbligare al burqa».

«Mi sembra necessario che si capisca che gli estremismi non ci portano da nessuna parte». Lo ha affermato il presidente del Veneto, Luca Zaia. «Se da un lato - ha aggiunto - per difendere il sacrosanto diritto di fare le scelte sessuali e sentimentali che più aggradano non è necessario finanziare un gay pride, dall'altro è fondamentale dire che per parlare di famiglia non serve essere in odore di santità». «Tutti possono affrontare i temi della famiglia senza sentirsi delle persone elette. Il bigottismo - ha concluso il presidente del Veneto - rischia di trascinarsi in quello che diventa estremismo».

Ultimo aggiornamento: 13:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA