«Pochi, maledetti e subito»: il Veneto batte cassa prima dell'autonomia

foto di repertorio
VENEZIA - Un emendamento al Documento di Economia e Finanza Regionale (Defr) del Veneto chiede stanziamenti economici in favore della Regione, nelle more della definizione dell'Autonomia, mettendo quindi da subito delle risorse a disposizione. Lo sottolineano in una nota il vicepresidente del Consiglio regionale, Massimo Giorgetti, e l'assessore regionale all'Istruzione, Elena Donazzan (Fdi), firmatari dell'emendamento, approvato dall'Aula, con il voto contrario del Pd.

«Tutti chiedono a gran voce l'autonomia - affermano Giorgetti e Donazzan - noi, che per primi abbiamo parlato di autonomia siamo passati dalle parole ai fatti al grido: pochi, maledetti e subito. Il Veneto ha un residuo fiscale attivo tra i più alti in Italia, più di 3.000 euro a cittadino, oltre 15 miliardi di tasse che i Veneti non vedono tornare nel proprio territorio. Con questo emendamento abbiamo proposto una soluzione immediata in attesa della tanto auspicata decisione finale». Le risorse, sostengono, dovrebbero permettere al Veneto «di fare tutta una serie di investimenti senza aumentare le tasse». 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 6 Novembre 2019, 18:24






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Pochi, maledetti e subito»: il Veneto batte cassa prima dell'autonomia
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 24 commenti presenti
2019-11-07 23:57:14
Cari signori venetisti, ricordatevi che il "veneto" in quanto nome di Regione è un'invenzione delle segreterie romane della Dc e del Pci del 1970, prima di tale data il nome della Regione era Venezia Euganea. Non esiste in nessun modo un "Veneto" un territorio, un dialetto, o milioni di abitanti … Chi afferma il contrario intende semplicemente far corrispondere al reale qualcosa che di fatto non esiste, né in termini normativi, né sociologici, né storici…
2019-11-08 10:30:04
Le faccio presente che i cosiddetti venetisti, ossia quei veneti che vorrebbero tornare ad autogovernarsi come fecero in passato per più di mille anni, non hanno nulla a che fare con i leghisti e gli autonomisti.
2019-11-08 20:47:52
La lega è una macchina accaparra soldi e basta
2019-11-09 10:51:41
Sicuramente meno di altri partiti.
2019-11-09 15:02:49
Non confonda per favore la parola "veneto" con le vicende del Dogado de Venessia, spirato nel 1797, che è tutt'altra cosa. E qui, allora, lei dovrebbe al limite parlare di "nostalgici dogali veneziani" e non d'altro. Se parliamo poi di sistemi esistenti nei secoli scorsi, ben più duraturo fu lo Stato della Chiesa e non mi risulta che ipotetici "chiesisti" "vorrebbero tornare ad autogovernarsi come fecero in passato e che nulla abbiano a che fare con i leghisti e gli autonomisti". Andiamoci piano per favore con le brodaglie "storiche"…