Giovedì 22 Agosto 2019, 08:58

Valvole killer, dalla Regione 60mila euro come indennizzo per dodici trapiantati

​Valvole killer, dalla Regione 60mila euro come indennizzo per dodici trapiantati

di valuterà criteri, modalità ed effetti del provvedimento. Federica Cappellato

PADOVA - Una pagina buia nella storia della sanità nostrana, una ferita che sanguina ancora quella inferta dalle valvole Tri Technology, prodotte a Belo Horizonte e impiantate nel petto di pazienti cardiopatici in cura nel centro di Cardiochirurgia Vincenzo Gallucci dell'Azienda ospedaliera di Padova all'alba degli anni Duemila. Difettose, si rivelarono le Tri Tech. La Regione Veneto ieri ha definito a quanto ammonta l'indennizzo da corrispondere ai dodici pazienti vittime di queste valvole cardiache killer. «Non si tratta di un risarcimento premette l'assessore alla Sanità e al Sociale della Regione Veneto, Manuela Lanzarin - visto che non c'è una sentenza che addebiti alla Regione o all'Azienda ospedaliera la responsabilità dell'impianto difettoso, ma di un indennizzo, cioè di un contributo di solidarietà, dettato da ragioni di partecipazione umana e sensibilità istituzionale verso persone e
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Valvole killer, dalla Regione 60mila euro come indennizzo per dodici trapiantati
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-08-23 14:56:42
pagina molto buia anche per la cosiddetta giustizia, che ha mandato libero da addebiti il cardiochirurgo casarotto per prescrizione, e per l'università di padova che non lo ha licenziato e gli paga anche la pensione.
2019-08-22 11:54:48
Senza vergogna.