Domenica 21 Ottobre 2018, 13:55

Nas nelle scuole per controllare chi ​è vaccinato e chi no. Belluno in testa

PER APPROFONDIRE: controlli, nas, scuola, vaccini, veneto
Nas nelle scuole per controllare chi  è vaccinato e chi no. Belluno in testa

di Raffaella Ianuale

I controlli dei Nas negli istituti e la scadenza del 10 marzo. Questi i due cardini su cui si muove il fronte vaccini nelle scuole venete e friulane. Mentre i bambini che sono stati ritirati dagli asili nido e dalle scuole dell'infanzia per non adempiere all'obbligo delle dieci coperture, che sono rimaste le stesse stabilite dall'ex ministro Beatrice Lorenzin, ammontano all'incirca allo 0,5 per cento. Quindi un bambino ogni duecento, sotto i 6 anni, è rimasto a casa rinunciando ai percorsi pubblici o paritari e preferendo soluzioni alternative che vanno dai nonni alla baby sitter o a forme di auto-aiuto tra famiglie. Nell'occhio del ciclone la provincia di Belluno, qui tutte le scuole riceveranno la visita dei carabinieri del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità. A richiederne l'intervento la Procura di Belluno sulla base di irregolarità emerse nelle autocertificazioni. Tutti i bambini e ragazzini che frequentano ora asili e scuole
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Nas nelle scuole per controllare chi ​è vaccinato e chi no. Belluno in testa
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 46 commenti presenti
2018-10-22 11:04:20
P.S. Traduttore Italiano inglese Google: red foxy = rosso rossiccio, come vede Non ho storpiato niente, ho solo tradotto.
2018-10-22 06:16:47
Nuovi compiti,stessi organici, magari qualcuno che per iniziare o continure una sua attivita' deve attendere nulla osta dei Nas deve attendere... Come alla domenica avere migliaia di agenti concentrati negli stadi e distolti da normale vigilanza sulterritorio. Anche I dirigenti scolastici e personale di Segreterie si trovano appioppatiquesti nuovi controlli di autocertificazioi e veri certificati oltre alla mole di altre attivita' burocratiche. Ormai la didattica che si applica nelle lezioni e' l'utltima preoccupazione, una cenerentola.Ogni tanto poi si scoprono titoli di studio o punteggi aggiuntivi di docenti,fasulli.
2018-10-21 21:48:38
Ma andate a scovare evasori e spacciatori!
2018-10-21 18:23:28
Scovateli tutti senza pietà
2018-10-21 17:20:36
Insisto nella mia (ingenua) curiosità: Perché non volete farci sapere, per esempio, (forse per ragioni di correttezza politica e timore di xenofobia..?), che i migranti sono portatori di malattie infettive a noi ignote o debellate da tempo e dunque tocca vaccinare i bambini? Perché alcune malattie dette esantematiche, ritenute da sempre inevitabili, perfino benefiche, diventano di colpo da evitare e da prevenire?.. .