Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Turista polacco fa il bagno di mezzanotte nel lago e non riemerge: morto annegato

Mercoledì 27 Luglio 2022 di Massimo Rossignati
La spiaggia del Desenzanino

DESENZANO - Un turista di 42 anni di nazionalità polacca è morto ieri sera - 27 luglio - tuffandosi poco prima di mezzanotte con un amico nelle acque del lago di Garda, sulla sponda bresciana. I due turisti erano arrivati sulla spiaggia del “Desenzanino”, poco dopo Desenzano, per il classico bagno di mezzanotte. Ma subito si è consumata la tragedia, appena tuffato in acqua, uno dei due è riemerso ma l’altro non è più tornato in superficie.

L'amico ha dato subito l'allarme e sul posto è intervenuta la Guardia costiera di Salò assieme al 5 Nucleo sub della Guardia Costiera di Genova, presente in questi giorni sul Garda per un'esercitazione, i sommozzatori di Milano e i Vigili del fuoco di Salò. Poco dopo, i sub hanno rinvenuto il 42enne adagiato sul fondo: riportato a riva, è stato tentato di rianimarlo ma i soccorsi hanno dovuto constatarne il decesso.

I carabinieri di Desenzano sono al lavoro per ricostruire la dinamica della disgrazia. Negli ultimi dieci giorni nelle acque della sponda lombarda del Garda sono morte 4 persone. Solo domenica era stato recuperato il cadavere di Alessandro Redaelli, il 41enne di Lecco che una settimana prima si era tuffato dalla barca mentre era in compagnia della moglie e dei figli e non era più riemerso.

Ultimo aggiornamento: 28 Luglio, 10:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci