Bimba di 4 anni morta di malaria, il ministro: «Contagio in ospedale»

PER APPROFONDIRE: contagio, ospedale, trento
Bimba di 4 anni morta di malaria, il ministro: «Contagio in ospedale»
Sulla base del «primo report che abbiamo avuto» il ministro della Salute Beatrice Lorenzin esclude che il contagio della bambina di Trento, Sofia Zago, 4 anni, morta di malaria all'ospedale di Brescia sia avvenuta fuori dall'ospedale.

«Lo escluderei almeno dal primo report che abbiamo avuto - ha detto a margine del Global nutrition summit -. Io avrò la relazione completa nei prossimi giorni, perciò non posso dire di più, però mi sento di escluderlo almeno da questi primi contatti anche informali che ho avuto. Il contagio è avvenuto all'interno dell'ospedale, però aspettiamo che ci sia la relazione completa e poi le autorità competenti prenderanno le dovute misure. Però nella tragedia, perché di questo si tratta, possiamo escludere il fatto che corriamo un rischio malarico in Italia e questa è un'ottima notizia per il resto del Paese». A chi le chiede se si è trattato di un errore dell'ospedale risponde: «è uno dei fattori allo studio però adesso non posso esprimermi su questo».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 4 Novembre 2017, 21:09






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Bimba di 4 anni morta di malaria, il ministro: «Contagio in ospedale»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2017-11-06 07:52:32
Con tutti gli ospiti provenienti da paesi a rischio che ci sono nei nostri ospedali ,prima di ricoverarsi é necessario vaccinarsi prima, contro tutte le malattie tropicali.
2017-11-07 08:54:06
non esistendo "vaccinazioni" per tutte le malattie di 100 "nazioni" [dall'AIDS alle mosche Tze Tze] sarebbe meglio proprio evitare i ricoveri
2017-11-05 17:07:32
Mi ricordo le spiegazioni fantasiose di chi parlava di una zanzara che si era infilata nella valigia di un turista occidentale che causalmente si trovava ai tropici, zanzara che poi aveva preso l'aereo,aveva resistito al freddo,sbarcata da un aereo in Italia si era ripligliata con il caldo,poi uscita dalla valigia sulla spiaggia aveva punto la bambina. Tutte fesserie per non ammettere la soluzione più semplice che il contagio è avvenuto in ospedale dove c'erano soggetti malati di malaria.
2017-11-05 13:30:13
anche stavolta ci sono di mezzo le risorse. poi dici che uno ce l'ha fissa! son sempre loro a far danni!
2017-11-05 07:43:51
Uno entra in ospedale per un problema e poi muore perche' contagiato IN OSPEDALE dalla MALARIA. Questa sarebbe un'ottima notizia che puo' fare stare "tranquilli" gli italiani ?