Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Esodo estivo, traffico in aumento sulla A4 con 3.000 passaggi all'ora in direzione delle spiagge

Sabato 23 Luglio 2022 di Redazione Web
Esodo estivo, traffico in aumento sulla A4 con 3.000 passaggi all'ora in direzione delle spiagge

VENEZIA  - Traffico sostenuto, ma nessuna criticità in apertura del primo fine settimana tradizionalmente dedicato alle partenze per le vacanze. Sulle tratte gestite da concessioni Autostradali Venete, la giornata marchiata con il bollino giallo si è  rivelata tale almeno fino alle 15: solo qualche rallentamento in A4, tra Padova Est e il Bivio con la A57 in direzione Trieste, percorso in questa prima parte di giornata da 17.333 veicoli in direzione del litorale, con picchi sopra i 3000 mezzi l’ora; flussi sostenuti anche in direzione Milano, con 15.725 transiti nella mattinata.

Attese tutto sommato brevi alla barriera di Venezia-Mestre in A57, dove è stato registrato il transito di 11.913 veicoli in uscita, sostanzialmente simili rispetto al sabato omologo del 2021, mentre in entrata (direzione Milano) si sono registrati 8.053 passaggi, anche in questo caso in linea con lo scorso anno.

Si prevede che il traffico possa rimanere sostenuto anche in serata, in particolare in direzione Trieste e soprattutto nel tratto tra Padova Est e il Bivio A4/A57. 

Domani, domenica, stessa situazione per traffico sostenuto (bollino giallo), anche in carreggiata ovest (Milano), con i rientri del fine settimana che si protrarranno fino a lunedì, sommandosi alla ripresa del traffico feriale.

Si ricorda che i mezzi pesanti non potranno circolare oggi, sabato 23, fino alle ore 16.00 e domani, domenica, dalle 7.00 alle 22.00.

Prima di mettersi in viaggio, Concessioni Autostradali Venete consiglia di consultare la situazione del traffico in tempo reale attraverso i canali informativi nel sito www.cavspa.it, seguendo l’account Twitter della Società cav_spa o scaricando la App InfoViaggiando, con informazioni e notiziario vocale costantemente aggiornati.

Previsioni

 Il transito di veicoli è in netta crescita su tutta la rete autostradale veneta, e con la prima settimana di agosto Cav prevede quattro weekend di traffico intenso lungo il Passante di Mestre e la tangenziale (A57). In particolare, saranno venerdì 5, sabato 6 e 20, e domenica 21 e 28 agosto le giornate da 'bollino rossò della stagione estiva. Come per gli anni scorsi, non sono previste giornate da 'bollino nerò, quelle caratterizzate da criticità e pesanti ripercussioni al traffico. «Non prevediamo grandi problematiche, - ha detto oggi la presidente del concessionario, Luisa Serato - ma resta il fatto che siamo pronti ad intervenire nella malaugurata ipotesi si dovessero formare incolonnamenti che costringano gli utenti a dover rimanere sotto il sole in autostrada». Nel caso si dovesse verificare tale evenienza, sono disponibili 12 mila bottiglie di acqua refrigerata che gli ausiliari della viabilità avranno premura di consegnare ai viaggiatori. Sarà inoltre predisposto un presidio fisso della Croce Rossa con ambulanza, in corrispondenza dell'area di servizio di Arino Est.

Bilanci
Cresce il volume del traffico in A4, lungo il Passante di Mestre, e in tangenziale (A57), tratta autostradale gestita da Concessioni Autostrali Venete (Cav). Nel corso del 2022 si registra un aumento rispetto al 2021, e la riduzione quasi totale della forbice rispetto al periodo pre-pandemico. In particolare, nel primo semestre del 2022, il traffico ha fatto registrare un +22% rispetto all'anno scorso, assestandosi su un passaggio medio giornaliero di oltre 194 mila veicoli. Il dato è pressoché uguale a quello del 2019, anno di riferimento pre-Covid (-0,41%). La differenza appare maggiore se si analizza il solo traffico di mezzi leggeri, ancora inferiore rispetto a tre anni fa (-3,07%), ma comunque in ripresa sull'anno scorso (+28,20%). Il passaggio di mezzi pesanti, al contrario, cresce rispetto al 2021 (+6,08%), ma anche rispetto al 2019 (+8,60%). Ô questo incremento a calmierare in parte il gap determinato dalla riduzione dei veicoli leggeri.

Ultimo aggiornamento: 14:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci