Aiutare le popolazioni colpite dal sisma: dal conto corrente della Regione Veneto alle iniziative private

Giovedì 25 Agosto 2016
8
La macchina della solidarietà è in fermento. In queste ore sono moltissime le persone che attraverso il web chiedono come poter aiutare le popolazioni terremotate, attraverso: invio di soldi, di generi di prima necessità, o anche con donazioni di sangue. Di seguito alcuni consigli su come aiutare concretamente le popolazioni colpite dal sisma.

CONTO CORRENTE DELLA REGIONE
La Regione Veneto ha attivato un contro corrente per raccogliere contributi. Il Presidente Luca Zaia, in accordo con l'assessore alla Protezione Civile Giampaolo Bottacin, ha fatto attivare un conto corrente bancario presso il tesoriere della Regione, Unicredit, dove raccogliere i contributi di chiunque volesse dare un aiuto concreto alle popolazioni colpite dal sisma nel centro Italia. Il conto è già operativo con le seguenti specifiche: Banca Unicredit IBAN: IT33L0200802017000104429532 CAUSALE: Emergenza sisma centro Italia «Mentre si lavora sull'emergenza - dice Zaia - è necessario già pensare al futuro e alla ricostruzione». Ma i canali sono molteplici e di ora in ora stanno nascendo iniziative spontanee coordinate dalla parrocchie o dai singoli comuni.
Il comune di Carmignano di Brenta (Pd) ha istituito un conto corrente - Cassa di Risparmio del Veneto, Iban IT28 J062 2512 1861 0000 0000 168, causale emergenza terremoto centro Italia. 

Il consiglio che arriva dalla Protezione Civile è quello di seguire i canali accreditati che già hanno messo on-line numeri di telefono, o conti correnti, dove poter manifestare concretamente la propria disponibilità. Nel sito della Protezione civile, oltre a Caritas, Croce Rossa, ci sono le associazione accreditate. Ma non sole le sole e non è questa l’unica strada. Ecco alcuni soggerimenti utili, tenendo conto che sono i continuo aggiornamento.

DONARE IL SANGUE
Il consiglio è quello di chiedere al Centro della propria Asl. Per ogni informazione comunque ci si può rivolgere alle sedi dei servizi nelle Aziende ospedaliere o sanitarie locali o dell’Avis presenti in Umbria e rilevabili dai siti internet www.avisumbria.it,www.ospedale.perugia.it/strutture/servizio-immunotrasfusionale
www.uslumbria1.gov.it/servizi/medicina-trasfusionale-aziendale, www.uslumbria2.it/servizi/immunoematologia-trasfusionale-foligno-spoleto
ww.aospterni.it/struttura_aosp.asp?id=86&cod=185
.

Per altre informazioni si possono contattare el sedi di Avis e Fidas territoriali.
 

AIUTI ECONOMICI
Per donare due euro a sostegno delle popolazioni colpite inviando un sms o chiamando da rete fissa: 45 500 - Sms solidale.
Per le offerte di beni e servizi in favore delle popolazioni colpite, scrivere un'email a: sismarieti@regione.lazio.it; prot.civ@regione.marche.it Poste Italiane, in collaborazione con la Croce Rossa Italiana, ha istituito un conto corrente già attivo: Poste Italiane con Croce Rossa Italiana - Sisma del 24 agosto 2016 - codice IBAN IT38R0760103000000000900050; il codice BIC/SWIFT per inviare bonifici dall’estero è BPPIITRRXXX).
La Croce Rossa Italiana ha attivato una raccolta fondi. Sul sito www.cri.it nella sezione dedicata, in home page, sono presenti le modalità di donazione. È possibile donare attraverso l’Iban: IT40F0623003204000030631681 utilizzando la causale “Terremoto Centro Italia”. La Cri ha inoltre attivato il numero telefonico 06 5510 dedicato al servizio donazioni e l’indirizzo email aiuti@cri.it. Anche il Club alpino italiano si sta mobilitando per una raccolta fondi.

Offerte sono possibili anche tramite altri canali, come le banche. Contattanto i singoli istituti di credito è possibile avere l’Iban.

INIZIATIVE PRIVATE
Sono moltissime. Eccone alcune. Per chi vuole aiutare da questa mattina tutti i giorni dalle 10 alle 12 e alle 18 alle 20 a Padova in via Cremona 1/B presso «Il Bivacco», è attiva una raccolta di acqua, prodotti per l’igiene, vestiti, biancheria, coperte, cibo in scatola e altri alimenti per i terremotati. Per maggiori informazioni: 3441118877. L'iniziativa è di CasaPound.

L'Ance di Venezia (associazione dei costruttori) ha offerto ai Dipartimenti della Protezione Civile nazionale e regionale mezzi (escavatori, cingolati, gru, box uffici prefabbricati, ecc.) e maestranze qualificate e già formate da far pervenire nei luoghi del terremoto che ha colpito il centro Italia.

A Treviso si sono mossi i partiti. Il Circolo Territoriale di Treviso di Fratelli d'Italia – Alleanza Nazionale e dal Dipartimento Tutela Vittime della Violenza di Fratelli d'Italia – Alleanza Nazionale ha attivato un centro di raccolta di generi di prima necessità per i territori colpiti in Via Cornarotta 26 oggi e venerdì dalle ore 9 alle ore 12 e dalle ore 18 alle ore 20. Il materiale richiesto è: acqua, latte, cibo a lunga conservazione, coperte (sottovuoto, possibilmente sterilizzate), vestiti in buono stato, batterie e pile per ogni tipo di uso, torce, cibo senza glutine (scorte urgentissime), medicinali di primo soccorso, disinfettanti, vestiti per bambini in ottimo stato, pannolini, biberon, garze e prodotti per l'igiene. Per qualsiasi richiesta è possibile contattare il Circolo di Fratelli d'Italia – Alleanza Nazionale di Treviso tramite la pagina Facebook. Forza Italia, sempre a Treviso per oggi venerdì e sabato dalle 16 alle 19 in via Pinelli 17 dove verranno raccolti: beni alimentari a lunga conservazione, latte a lunga conservazione (cartoni), pasta, riso, farina, zucchero, caffè, tonno (scatolame), fagioli (scatolame), legumi (scatolame), pomodori (scatolame), scatolame vario, biscotti, olio, sale, sapone, carta igienica, acqua, medicine comuni (es Tachipirina da 150, 250, 500 e 1000, Aspirina etc), garze, acqua ossigenata, cerotti, abbigliamento solo se nuovo, pannolini per bimbo, salviette deumidificate, assorbenti da donna. Anche CasaPound Italia, con "La Salamandra - Protezione Civile" si è attivata in questo senso in tutta Italia e il ritrovo per la provincia di Treviso è presso la nota Trattoria Va Saver (come nella foto in allegato), a Padova.  Sempre a Padova l'associazione culturale "SpazioEventi" ha attivato punti di raccolta in via Roma 50 a Cittadella (PD) e Via Dei Longobardi 5 a Fontaniva (PD). L’associazione suggerisce poi il codice IBAN di Confcommercio Imprese per l'Italia di Rieti, o contattare il numero: 329 701 9747". Raccolte fondi sono poi state lanciate da Anci, Cei, Arci e da alcuni partiti.

SPINEA  Occhio Spinea in collaborazione con la Questura di Venezia e il sindacato di Polizia SIAP Venezia organizza a Spinea una raccolta di generi di prima necessità per le popolazioni colpite dai devastanti terremoti nella notte del 24 Agosto.

E' stato allestito un centro di raccolta in Via Gioberti, dietro la Chiesa di Santa Bertilla. 
Si raccolgono:
- coperte, vestiti anche invernali e giacconi per tutte le età, generi a lunga conservazione; generi a lunga conservazione e non deperibili come acqua e bibite, pasta, sughi, olio, latte a lunga conservazione, legumi, scatolame a lunga conservazione in genere;  sapone, shampoo, lamette ecc.

Potete portare quanto vorrete donare da domani oggi dalle 16:30 alle 19:30, Venerdì 26 mattina dalle 10 alle 13 e pomeriggio dalle 16:30 alle 19:30, Sabato 27 solo mattina 10 alle 13, Domenica 28 solo su prenotazione.
La settimana prossima poi, fino a Venerdì 02 Settembre tutti i pomeriggi dalle 16:30 alle 19:30 

Sabato 27 Agosto mattina, grazie agli agenti del SIAP della Questura di Venezia, partirà già un primo carico di quanto raccolto. La raccolta continuerà poi tutta la settimana successiva solo al pomeriggio dalle 16:00 alle 19:30. Sabato 03 Settembre partirà un secondo carico e si chiuderà la raccolta.
È possibile portare la merce anche fuori orario contattando i numeri 3485984902 (Matteo) o 3283990793 (Ivan).


A SCHIO – Il comitato scledense della Croce rossa ha aperto una campagna di raccolta di generi alimentari e non a favore dei terremotati di Lazio e Marche. Da oggi 25 agosto a domenica dalle 15 alle 18 presso la sede di via Camillo de Lellis (ex ospedale) si raccolgono piatti e bicchieri di plastica, acqua da litro, alimenti in scatola, confezioni a lunga scadenza, pasta, riso e prodotti per l'igiene personale, sia per adulti che per bambini (dentifricio, bagnoschiuma, assorbenti, pannolini), lenzuola, coperte, calzature, biancheria intima, torce e batterie. La lista dei generi verrà aggiornata di continuo. Info: 0445.529794. Ultimo aggiornamento: 29 Agosto, 14:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci