In Veneto quasi 190mila tamponi, i cittadini hanno speso 2 milioni e mezzo in due giorni

Giovedì 21 Ottobre 2021 di Alda Vanzan
In Veneto quasi 190mila tamponi, i cittadini hanno speso 2 milioni e mezzo in due giorni
5

VENEZIA - Due milioni e mezzo, per la precisione 2 milioni 488 mila 260 euro. Tanto hanno speso i veneti lunedì e martedì per farsi tamponare e avere il Green pass. Lunedì è stata la giornata record: 106.859 test rapidi antigenici eseguiti nelle strutture sanitarie della Regione e, soprattutto, nelle farmacie. Tamponi che, al costo calmierato di 15 euro l'uno, hanno comportato una spesa di oltre un milione e mezzo. Martedì altri 59.025 test rapidi per una spesa di quasi 900mila euro. I dati, riassunti nella tabella pubblicata a fianco, fanno impressione se paragonati con i controlli eseguiti appena un mese fa: quasi 190mila tamponi tra molecolari e rapidi in due giorni. Ma forse spiegano l'impennata di contagi registrata nelle ultime ore: dai 294 nuovi casi positivi rilevati due giorni fa si è passati a 455. Un terzo in più. Del resto, più si cerca il virus - che non è scomparso - e più si trova.


I MOTIVI

I dati sui tamponi sono stati forniti ieri dalla Regione. Considerando sia i rapidi antigenici che i molecolari, nella giornata di lunedì ne sono stati complessivamente eseguiti 122.248. Il giorno dopo, martedì 19 ottobre, il dato si è dimezzato: 66.390. Come si spiega questo calo? Probabilmente con la durata del Green pass: la certificazione verde dura 48 ore, è entrata in vigore venerdì 15 ottobre, significa che chi era senza vaccino è ricorso ai tamponi il giorno precedente, giovedì 14, quando, come riferito a Verona dal governatore Luca Zaia, si è raggiunto il record di 84.086 test. Saltando il sabato e la domenica e scadute le 48 ore del Green pass, la richiesta di nuovi tamponi si è concentrata nella giornata di lunedì.

LE FARMACIE

Il grafico mostra anche dove i veneti vanno a farsi controllare con i test rapidi: la stragrande maggioranza sceglie la farmacia (lunedì 77.560 test antigenici rapidi, martedì 42.035), solo una minoranza va dal medico di base (lunedì 948, martedì 525), poi figurano le strutture pubbliche (lunedì 17.492 test e martedì 11.687) e infine le strutture private (lunedì 10.860 test e martedì 4.778). Per quanto riguarda i molecolari, questo tipo di tampone non viene eseguito in farmacia: va prescritto dal medico o dal Sisp, il Servizio di igiene e prevenzione (e allora è gratuito) oppure, pagando (da 60 a 100 euro) è possibile nelle strutture sanitarie private. Complessivamente lunedì sono stati fatti 15.389 molecolari; il giorno dopo la metà, 7.365. Resta il fatto che prima dell'entrata in vigore del Green pass il numero dei tamponi eseguiti era nettamente inferiore. Due esempi: il 16 settembre 13.913 tamponi molecolari e 39.300 test rapidi antigenici; il 26 settembre 11.135 molecolari e 32.372 antigenici.


IL BOLLETTINO

Che dipenda o meno dall'alto numero di tamponi effettuati, il dato di fatto è che in Veneto c'è stato un aumento dei contagi: 455 nelle ultime 24 ore, uno dei rimbalzi più importanti nelle ultime settimane. Stando al bollettino diffuso dalla Regione il numero complessivo degli infetti da inizio dell'epidemia è salito a 475.593, quello delle vittime a 11.810 (+3). È aumentato di poco il dato dei soggetti attualmente positivi, 8.868 (+51), mentre è in rialzo, per il secondo giorno, il numero dei ricoveri nei normali reparti medici, 202 (+9). Migliorata invece la situazione nelle terapia intensive, dove sono 32 (-4) i posti letto occupati da pazienti Covid.


LA PROFILASSI

Per quanto riguarda la campagna di profilassi, nella giornata di martedì sono state solo 10.829 le somministrazioni totali di vaccino anti-Covid, delle quali 3.185 terze dosi. Va detto che da ieri tutti i cittadini del Veneto over 60, che abbiano ricevuto il richiamo del vaccino anti-Covid da almeno 180 giorni, possono prenotare la terza dose sul portale unico regionale. Poche, invece, le persone che l'altro giorno per la prima volta hanno affrontato il vaccino: 2.602. Il restante del totale è stato rappresentato dai richiami, 5.042. Quanti sono i vaccinati in Veneto? Hanno superato quota 3,5 milioni i residenti che hanno completato il ciclo di profilassi (esattamente 3.500.486) pari al 72,1%. Se si considerano anche le prenotazioni si sale a 3.679.633 pari al 75,8%.

 

Ultimo aggiornamento: 16:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA