I farmacisti: «Tamponi gratis da oggi? La Regione Veneto ci dica come fare»

Lunedì 24 Gennaio 2022
Andrea Bellon (Federfarma)
1

VENEZIA - La Regione del Veneto ha voluto un pezzo di carta dal ministero per consentire i tamponi di fine isolamento in farmacia? E i farmacisti gradirebbero un pezzo di carta della Regione per potersi muovere. Oggi, lunedì 24 gennaio, in Veneto dovrebbero essere operativi due nuovi sistemi quanto ai tamponi. Il primo è il portale htts://sorveglianzacovid.azero.veneto.it per prenotare i test nei Covid point delle Ulss anche senza impegnativa del medico e per scaricare i certificati di negativizzazione. Il secondo è la possibilità di fare i tamponi di fine quarantena e di fine isolamento gratis in farmacia (con Palazzo Balbi che ha stanziato 5 milioni di euro). Non è detto, però, che tutto questo sia davvero operativo da oggi. «Noi siamo disponibili, ma ufficialmente non ci è stato detto ancora nulla», dice Andrea Bellon, presidente di Federfarma Veneto, l'associazione delle farmacie. «Domani mattina (oggi, ndr) gli arriveranno tutte le indicazioni e specifiche», fa sapere l'assessore regionale alla Sanità, Manuela Lanzarin.


LA COMUNICAZIONE

«Siamo perfettamente informati del progetto della Regione di voler alleggerire i Covid point delle Ulss - dice Bellon -. Abbiamo ascoltato il governatore Luca Zaia in conferenza stampa, siamo d'accordo, ma il fatto è che ufficialmente non abbiamo ancora ricevuto l'incarico. Non abbiamo la delibera della giunta, non abbiamo ricevuto neanche una mail». Eccesso di formalismo? Federfarma dice di no: «A parte il fatto - spiega Bellon - che alla fine di tutto deve esserci un rendiconto, perché noi faremo i tamponi gratis alle persone, ma poi la Regione ci chiederà un prospetto per farci avere i rimborsi, il dato di fatto è che oggi, anche volendo, non possiamo fare i tamponi di fine isolamento perché il sistema non lo consente. Noi abbiamo un portale operatore sui cui dobbiamo caricare i dati, ma questo portale non è stato ancora aggiornato, non c'è un link, una finestrella, una icona dove caricare i dati del paziente per la fine dell'isolamento».
Solo un ritardo, pare di capire. L'autorizzazione del ministero è arrivata alla Regione venerdì sera, Zaia l'ha comunicata ufficialmente sabato verso le 13 nel punto stampa da Marghera (dicendo però che si poteva andare subito in farmacia), ieri era domenica. «Prevedibile che la comunicazione ci arrivi lunedì - dice il presidente di Federfarma - solo che poi dobbiamo informare gli associati e i farmacisti devono leggersi tutta la documentazione. Insomma, questa non è polemica, dico solo che potrebbe esserci qualche disagio. Anche perché è fondamentale l'adeguamento informatico del portale sul quale registriamo gli esiti. Tengo a ribadire che le farmacie ancora una volta si mettono a disposizione del sistema sanitario regionale e di tutti i cittadini, ma ancora non conosciamo i dettagli della delibera preannunciata e gli adeguamenti tecnici necessari». Bellon fa presente che solo nell'ultima settimana nelle farmacie venete sono stati eseguiti oltre 329mila tamponi, 887 mila dall'inizio di gennaio, oltre 1,4 milioni nel mese di dicembre. Federfarma fa presente, inoltre, che sarà necessaria la prescrizione del medico o la comunicazione del Sisp o dell'Ulss per avere il tampone di fine isolamento in farmacia. Anche se un cittadino volesse pagare, comunque avrà bisogno dell'impegnativa o di una mail ufficiale.


LA PIATTAFORMA

L'altra novità è che da oggi sarà operativa la piattaforma https://sorveglianzacovid.azero.veneto.it per prenotare i tamponi (in questo caso senza ricetta) ai Covid point delle Ulss. Inserendo i propri dati il sistema riconoscerà automaticamente, a seconda dello stato vaccinale, se il tampone di fine isolamento andrà fatto dopo 7 o dopo 10 giorni dall'accertata positività. Nel caso il soggetto risulti poi ancora positivo, il successivo tampone sarà possibile dopo 3-4 giorni anziché 7. Con lo Spid o con la Carta di identità elettronica Cie sarà possibile anche scaricare il certificato di inizio isolamento (specificando se si è sintomatici o asintomatici) e successivamente quello di guarigione.

 

Ultimo aggiornamento: 17:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci