Asteroide sul cielo del Nord Italia, scia luminosa dalla Corsica alla Croazia

Venerdì 28 Febbraio 2020
3
Decine di telefonate sono giunte oggi - 28 febbraio -  ai centralini delle forze dell'ordine e dell'Inaf-Osservatorio Astronomico di Trieste per segnalare «scie in cielo» le cui cause non sono state ancora accertate. Ma pare che si sia trattato di un piccolo asteroide, che è entrato nell'atmosfera terrestre sul cielo della Corsica e ha lasciato una scia luminosa - se fosse accaduto di notte avrebbe illuminato il cielo a giorno - vista in tutto il Nord Italia, e fino alla Croazia.

Scie luminose, avvistamenti

Si è vista distintamente anche in Umbria la «forte ed intensa scia luminosa» - come racconta un testimone - che ha solcato questa mattina i cieli del Nord-Centro Italia. Tantissimi gli avvistamenti, come quello che racconta un umbro, che stava guidando la sua macchina sulla Perugia-Ancona, in direzione Marche: «Sembrava una stella cometa luminosissima che cadeva dietro le colline. Una cosa mai vista, da film. Una luce molto vistosa nonostante era pieno giorno. L'effetto ottico è stato come se cadesse dietro le montagne in zona Valfabbrica».

 

Meteorite esploso: ecco cosa erano le scie luminose in cielo

È finito in mare, nell'Adriatico, il piccolo asteroide roccioso esploso sul Nord Italia lasciando scie luminose segnalate sia dal Friuli che dall'Umbria. Lo conferma Daniele Gardiol, coordinatore nazionale di Prisma (Prima Rete per la Sorveglianza sistematica di Meteore e Atmosfera) dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf). «Abbiamo ricevuto questa mattina tantissime segnalazioni amatoriali, da Trieste alle regioni dell'Italia centrale, sul sito di Prisma con pubblicazioni di video che mostrano una scia luminosa. Noi non ci siamo ancora allertati per fare i calcoli precisi sulla traiettoria, perché ci servono ulteriori dati», precisa Gardiol. Sulla base delle immagini e dei video pubblicati, conclude, «si capisce che il bolide, cioè la scia luminosa, è stata generata da un piccolo asteroide, molto probabilmente roccioso perché è esploso». Ultimo aggiornamento: 20:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA