La vergogna. «Sciacalli rubano il gasolio dai generatori di corrente»

Martedì 6 Novembre 2018
39

Gli sciacalli si erano già visti ad Auronzo di Cadore, quando approfittando del blackout causato dal maltempo avevano tentato la spaccata in una tabaccheria. Ma quelli che stanno colpendo il bellunese in questi momenti drammatici sono della peggior specie: non si fermano davanti a nulla, neppure davanti a famiglie rimaste senza corrente, quando non senza una casa: «È giunta la segnalazione che ci sono degli imbecilli che stanno rubando il gasolio dai generatori di corrente elettrica installati per l’emergenza maltempo, non solo svuotando i serbatoi ma lasciandoli aperti. Così facendo entra l'acqua nel serbatoio e i generatori si guastano. Sono gesti che vanno condannati senza se e senza ma». A segnalarlo l’assessore regionale alla protezione civile Gianpaolo Bottacin che coordina l’Unità di crisi istituita per far fronte alle conseguenze del maltempo in Veneto. «È una cosa che lascia l’amaro in bocca – commenta l’assessore - così come è di pessimo gusto il turismo delle tragedie. Due cose che stridono con la solidarietà vista in questi giorni che, per fortuna, è stata enorme».

LEGGI ANCHE Maltempo. Zaia al Governo: «Paghiamo un sacco di tasse, aspettiamo risposta»

«La fase emergenziale non è ancora terminata, ma la gestione di una situazione che in Veneto è stata la peggiore in Italia è stata definita "di eccellenza" dal Dipartimento nazionale e questo è per noi motivo di orgoglio. Continuiamo a lavorare per superare l'emergenza e arrivare alla ricostruzione nel più breve tempo possibile in modo che tutti i territori colpiti riemergano come e meglio di prima». Lo ha detto ancora Gianpaolo Bottacin, presentando oggi al Consiglio regionale una relazione sul maltempo che ha devastato il Veneto nei giorni scorsi.

Ultimo aggiornamento: 7 Novembre, 11:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA