Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Spese pazze: spunta lo scontrino
per il vibratore. I politici: «Tutto falso»

Martedì 11 Marzo 2014
Spese pazze dei politici: spunta anche lo scontrino del vibratore
9
BOLZANO - Ci mancava anche la spesa "viziosa" nel panorama degli acquisti dei politici italiani e nostrani. L'ultima arriva dalla Provincia di Bolzano e lascia davvero a bocca aperta.



La Guardia di finanza, infatti, ha scoperto, durante l'inchiesta della procura sulle rendicontazioni dei gruppi consiliari, che tra le spese presentate dai Freiheitlichen (Libertari, in italiano) risulterebbe uno scontrino di 64,92 euro per l'acquisto di un vibratore e altri due oggetti ad uso erotico.



LA SMENTITA. Il partito sudtirolese Freiheitlichen smentisce notizie sul presunto rimborso di gadget erotici a spese del consiglio provinciale di Bolzano. «Le notizie non corrispondono ai fatti», afferma il partito in una nota. I Freiheitlichen si dicono disponibili a qualsiasi chiarimento, se la Procura oppure la Guardia di Finanza lo richiedessero. «Se i Freiheitlichen avessero compiuto qualcosa di illegittimo, questo deve essere comunicato dalla Procura», prosegue la nota. Il partito si riserva di adire le vie legali «contro chi pubblica notizie false per danneggiarci, senza verifiche e senza sottolineare che il partito non ha mai utilizzato irregolarmente fondi pubblici».
Ultimo aggiornamento: 13:00

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci