Referendum sull'autonomia: «Ecco la ricevuta per chi andrà a votare il 22»

Referendum autonomia: «Ecco la ricevuta per chi andrà a votare». Zaia: «Sarò al seggio alle 6'45» /Foto
Tutto pronto per il referendum sull'autonomia del Veneto che si terrà il 22 ottobre prossimo. Oggi il presidente della Regione Luca Zaia ha mostrato in anteprima la ricevuta che sarà consegnata agli elettori, al posto del timbro sulla tessera elettorale.

«Domenica sarò a votare al seggio un quarto d'ora prima dell'apertura, alle 7 meno un quarto, sia per ringraziare tutti coloro che hanno lavorato per questo referendum, sia per dare un segnale dell'importanza di andare a votare». Lo ha annunciato il presidente del Veneto, Luca Zaia, presentando gli ultimi dettagli del referendum per l'autonomia del Veneto. «La macchina - ha affermato Zaia - è pronta per quella che è una consultazione sull'autonomia, nell'alveo della Costituzione e nel rispetto della legge e della legalità, utilizzando tutti gli strumenti che la stessa legge ci dà. Non voglio quindi che nessuno chiami in ballo altri argomenti, a partire da quello dell'indipendenza: un'esperienza che abbiamo già tentato nel 2014, con una proposta di legge che in quel caso è stata cassata dalla Corte costituzionale».



Quattro milioni e mezzo di schede e relative ricevute di votazione, oltre 62.555 manifesti, 10.500 verbali, 5.213 urne e altrettanti pacchi di cancelleria, 5.500 kit contenenti timbri, boccette inchiostro, tamponi, 31.000 matite copiative. Questo il materiale predisposto e che sarà totalmente consegnato entro venerdì prossimo nei seggi di tutto il Veneto per la celebrazione del referendum regionale consultivo sull’autonomia, domenica 22 ottobre, dalle ore 07:00 alle ore 23:00, in 4.739 sezioni (di cui 47 ospedaliere), per un corpo elettorale che, a oggi risulta essere di 4.068.577 elettori veneti. Ricompresi in questo numero ci sono anche oltre 330 mila elettori residenti all’estero, i quali possono esercitare il diritto di voto solo recandosi personalmente al seggio.

L’organizzazione della consultazione popolare ha richiesto un notevole impegno, trattandosi di un’esperienza totalmente nuova per la Regione, ma che si sta svolgendo senza particolari problemi, anche grazie alla collaborazione fornita dal Ministero dell’Interno, con il quale è stata sottoscritta lo scorso 5 settembre un’Intesa per assicurare una serie di adempimenti di competenza statale, da attuare attraverso le Prefetture. L’Organismo di raccordo, previsto dall’Intesa, composto da rappresentanti della Regione e delle Prefetture, ha predisposto le istruzioni operative, inviate a tutti i Comuni del Veneto lo scorso 2 ottobre, per garantire la regolarità della consultazione, presentando unicamente un documento di riconoscimento valido.

È disponibile il portale www.referendum.regione.veneto.it, contenente la normativa, le informazioni, istruzioni e scadenze per il voto, rivolto sia ai Comuni che ai cittadini. Il Consiglio regionale, sulla base di un accordo tra lo stesso e la Giunta, ha invece predisposto, attraverso l’Osservatorio Elettorale, un sistema per l’elaborazione e la pubblicazione dei dati della consultazione in tempo reale, che sarà attivo dal prossimo 20 ottobre e accessibile attraverso la homepage del sito www.consiglioveneto.it.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 17 Ottobre 2017, 12:42






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Referendum sull'autonomia: «Ecco la ricevuta per chi andrà a votare il 22»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 57 commenti presenti
2017-10-19 17:34:30
ringraziate George Clooney per essersi sposato a Venezia, poteva scegliere altri posti nel mondo... in questo modo vi ha fatto una pubblicità a livello mondiale ! con miliardi di persone che hanno visto Venezia ed è per questo che avete un turismo alle stelle.... (che non sapete gestire) ah già ma siete convinti che i turisti vengano da voi in massa solo perchè siete bravi, belli e intelligenti !!!! ottimo...
2017-10-19 17:27:04
Andate ugualmente a mettere un SI' anche se la Lega vi sta sulle balle, ha preso in giro i veneti per 30 anni che differenza fa una bufala in più o una in meno ? Non facciamoci male ancora per nulla, tanto sappiamo benissimo che non ci daranno mai l'autonomia per questo dichiareremo la nostra Indipendenza e finalmente porre le basi per un Vero cambiamento e un futuro migliore, più moderno e competitivo di questa italia ormai legata al solo parassitismo partitocratico
2017-10-19 15:49:38
Incredibile il numero di persone che, piuttosto di votare un cambiamento a loro favore, vogliono fare un dispetto alla Lega ! Io oramai sono tranquillo col mio lavoro (e forse con la pensione), però mi fanno pena le migliaia di ragazzi che di anno in anno dovranno affrontare l'entrata nel mondo dell'occupazione: ce li avete sulla coscienza, voi del Jobs Act, voi dei Sindacati politicizzati, voi del buonismo e dell'accoglienza tout-court. Autonomia significa una miglior gestione del territorio, e di riflesso un miglioramento per la nazione: perchè dire di no? Non esiste un motivo concreto, in quanto l'autonomia porterà un gran numero di vantaggi; chi invita al no o al non partecipare, lo fa esclusivamente esponendo motivazioni filosofiche e senza concretezza.
2017-10-19 12:34:54
Non penso che i veneti abbiano un livello culturale e di sviluppo tali da concedere loro una autonomia. Sono chiusi, razzisti, asociali, freddi, materialisti e moralisti, poveri di passioni e amore.... L'amicizia in Veneto è sempre finalizzata a qualcosa da ottenere in cambio... Lo straniero è un Alien. Loro vogliono che gli racconti tutto di te ma non ti raccontano nulla di loro. Meritereste l'autonomia si', ma perché non siete all'altezza di una comunicazione con i popoli adiacenti. Una autonomia, dove per viaggiare all'estero se siete veneti dovreste pagare una tassa in più !!! Così dovrebbe essere. Siete fortunati ad avere un forte turismo, tutto qui.... E ringraziate la Universal, la Paramount e la Twenty Century Fox per tutte le volte che hanno prodotto un film internazionale con Venezia, vi hanno fatto una grande pubblicità..., gratis !
2017-10-19 15:33:06
Buahahahhahah!!!!!! Brutta roba l'invidia!! Cercando di trarre uno spunto intelligente da quanto scritto, è palese che Lei è straniero in qualsiasi parte del mondo, in quanto, come da Lei scritto, non riesce ad essere amico dei veneti, e quindi il problema è solo suo, Pummarola, non di chi sta in Veneto. Auguri per la sua esistenza, e spero che l'autonomia faccia felice Lei come me.