Recuperata la Fiat Uno rubata e gettata nell'Isonzo

Mercoledì 3 Giugno 2020 di Marco Corazza
La Fiat Uno rubata e finita nell'Isonzo
La vecchia Fiat Uno rubata tre mesi fa e poi  gettata nell'Isonzo torna finalmente a riva. Ci sono volute 4 ore per recuperare l'utilitaria che una banda  aveva gettato nelle acque dell'Isonzo a Gradisca. Un intervento non semplice per i Vigili del fuoco di Gorizia, che hanno operato con i colleghi di Trieste e Udine.

La Fiat era semisommersa in prossimità della passerella di Gradisca d’Isonzo. Per questo si è reso necessario l'intervento del personale specializzato in tecniche speleo-alpinistiche, di soccorso acquatico nonché gli specialisti sommozzatori del Nucleo di Trieste. Le operazioni di imbrago dell’autovettura sono state agevolate dall’utilizzo di un’imbarcazione a idrogetto gestita da tre unità dei Vigili del fuoco del Comando di Udine abilitate alla navigazione e al soccorso in ambito fluviale e alluvionale.  Le operazioni di recupero sono iniziate alle 8.30 e si sono concluse dopo circa 4 ore di lavoro al quale hanno contribuito, in maniera sinergica e coordinata, 22 Vigili del Fuoco.  

Sono in corso le indagini per cercare di fare chiarezza sull'auto rubata.  Ultimo aggiornamento: 16:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci