Il numero uno di PopVi: «Lo Stato entrerà nelle Popolari venete»

Fabrizio Viola, ad di Pop Vicenza

«Per Pop Vicenza il 30% ha aderito - spiega Viola - c'è un 62% di manifestazioni di interesse a valutare la proposta e un 8% di rifiuti. La situazione è simile per Veneto Banca».

di Roberto Papetti

La probabilità che lo Stato entri nel Capitale della nuova banca veneta «è elevata». Così Fabrizio Viola, ad di Pop Vicenza: «Il tema oggi è capire se la presenza dello Stato sarà totalitaria o parziale».

«Per Pop Vicenza il 30% ha aderito - spiega Viola - c'è un 62% di manifestazioni di interesse a valutare la proposta e un 8% di rifiuti. La situazione è simile per Veneto Banca. Quando ho accettato questa avventura non avevo messo in conto un intervento dello Stato nel capitale delle due banche. Con Atlante avevamo un progetto diverso». 

E a quanto ammonta il fabbisogno delle due banche...?

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 16 Febbraio 2017, 08:20






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il numero uno di PopVi: «Lo Stato entrerà nelle Popolari venete»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 18 commenti presenti
2017-02-18 11:42:09
Ci penserà lo stato veneto... o (venetostato?)
2017-02-17 11:56:17
Enrico tace!!!!!
2017-02-16 17:00:15
chiudete i conti! tirate fuori tutti i soldi che avete su questi istituti! mi spiace x i dipendenti ma punire per educare
2017-02-16 16:33:32
Secondo il mio modesto parere zaia e tutti i leghisti della padania si scaglieranno contro all'aiuto di stato alle banche venete, così come hanno fatto per le altre banche a sud del loro dio po.
2017-02-16 16:19:34
Piuttosto vendete le azioni ( ammesso che trovate un pollastro disposto a comprarle) perchè appena queste banche falliscono ( e falliranno) con la storiella del "bail in" ( enricuzzo non è un vino, inutile chiederlo in hostaria, non lo tovi) diventate, essendo equiparati quasi ai proprietari, i primi a pagare.... E come direbbereo a Belluno. "cornuti e mazziati"