Tre giovani base jumper si lanciano con la tuta alare: un morto e un ferito

Foto d'archivio
TRENTO -  Un giovane base jumper di 26 anni è morto  in seguito a un tragico volo oggi in Trentino, lanciandosi dalla Paganella. Il ragazzo si è schiantato sulle rocce dopo che si era lanciato con altri due amici, di cui uno, 25 anni, è rimasto ferito ed è stato trasportato all'ospedale Santa Chiara di Trento. A dare l'allarme era stato l'unico dei tre che era atterrato senza difficoltà a Zambana Vecchia. Il ferito è stato ritrovato nel primo pomeriggio, poi la vittima. 

I carabinieri hanno seguito intanto le procedure d'indagine del caso per tentare di ricostruire l'accaduto.

In serata si è appreso che la vittima è  un ragazzo australiano arrivato in Italia proprio per lanciarsi con la tuta alare. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 28 Agosto 2017, 16:50






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tre giovani base jumper si lanciano con la tuta alare: un morto e un ferito
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 38 commenti presenti
2017-08-29 10:30:48
Almeno uno dei tre ha fatto quel che voleva...mi sembra un gioco d'azzardo piu' che tecnica applicata.Troppe variabili incontrollabili.
2017-08-29 09:28:21
Ci sono norme che tutelano l'incolumità fisica nel lavoro nella casa e in molti altri ambiti. Attività molto più pericolose, e questo è solo un esempio per coerenza andrebbero vietate.
2017-08-29 10:51:10
Alcuni muoiono facendo sesso. Lo vietiamo?
2017-08-29 11:15:45
Ma per favore. Nel lavoro si (e l'ho specificato) nella casa se voglio vedere se arriva tensione all'aspirapolvere che sto riparando posso farlo tranquillamente con la lingua. E nessuna norma da Binariciuto me lo vieta. FAcciamo pagare la defibrillazione e l'intervento di ricostruzione del cavo orale anche a costui?
2017-08-30 10:31:08
..con la lingua (massa beo), anche un cercafase in mancanza della lingua.