Lunedì 17 Giugno 2019, 08:56

Il lunedì nero del Fisco: dal Nordest 7,5 miliardi /Le scadenze

PER APPROFONDIRE: nordest, tasse
Il lunedì nero del Fisco: dal  Nordest 7,5 miliardi /Le scadenze

di Alvise Fontanella

Non cade di venerdì questo 17 giugno, ma è comunque nero. Scade oggi, 17 giugno, il termine per il versamento della prima rata Imu e Tasi, la tassa patrimoniale all'italiana, che grava sui proprietari di seconde case e prime case di lusso, e che si aggiunge alle mille altre tasse sugli immobili. Entro oggi, più di dieci miliardi di euro escono dalle tasche delle famiglie per entrare nelle casse dei Comuni, in sostituzione delle somme che da anni ormai lo Stato non ci mette più. Ma anche per le imprese, non solo...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il lunedì nero del Fisco: dal Nordest 7,5 miliardi /Le scadenze
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 9 commenti presenti
2019-06-17 14:14:28
Sono pari ai soldi che i veneti votanti lega regalano al M5S che a sua volta regala ai suoi votanti del Sud i soldi del reddito di cittadinanza per starsene sul divano a cliccare MI PIACE sul sito di Beppe Grillo. Un tempo i soldi li davano a chi apriva fabbriche, anche se poi rimanevano vuote ma almeno le aziende edili e artigianali lavoravano e davano lavoro per costruire i capannoni. Ora gli amici M5S social e internet regalano i soldi sudati da chi lavora a chi dalla mattina alla sera si guarda Beautiful e la De Filippi!
2019-06-17 15:10:12
Forse il fatto di aver disseminato di capannoni inutili ha contribuito allo scempio del nostro territorio. Non sempre tutto deve essere sacrificato sull'altare dei soldi, esiste per tutti anche il diritto ad una qualità della vita migliore non trova ?
2019-06-18 07:44:46
oggi quei capannoni sono tutti mezzi vuoti e fatiscenti!!! archeologia industriale
2019-06-17 12:38:58
Non capisco il problema. La nostra Costituzione all’art. 53 recita: : Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva. Il sistema tributario è informato a criteri di progressività.
2019-06-17 18:26:27
A me sembra, ma ho solo l'impressione, che Lei sia alquanto a digiuno di temi quali fisco/finanza. L'Imu non è affatto "informato/improntato" nè a criteri di capacità contributiva nè a criteri di progressività. Moltissimi italiani hanno ritenuto, per se, per i propri figli o per altro, di investire i risparmi di una vita su una seconda abitazione, fosse casa o appartamento. A mio avviso vista l'attuale tassazione era davvero meglio che facessero le "cicale" piuttosto che le "formiche". Le imposte indirette ad esempio l'Iva, non sono affatto improntate a criteri di progressività, mi sembra, ma potrei anche sbagliarmi. Un litro di benzina, una fetta importante per il bilancio di una famiglia "normale" mi sembra incida allo stesso modo sia per il possessore di una Ferrari che di una vecchia 126. Potrebbe essere una buona idea per far cassa e giustizia scimmiottare la Svizzera e far pagare ad esempio le multe stradali in base al "censo". Comunque sia, quanto sopra, faccia della decantata progressività e della costituzione più bella del mondo. Si, a parole...