Miss Venice Beach, la vicentina Irene si prende la rivincita

Domenica 19 Luglio 2020
1
CAORLE - Qualche goccia di pioggia non ha fermato Miss Venice. È quanto accaduto venerdì notte in piazza Matteotti a Caorle, da cui è partita la decina edizione del concorso per eleggere la reginetta delle spiagge venete. Due ore di spettacolo con protagoniste 17 concorrenti, presentate da Elisa Bagordo. Nella prima tappa del concorso, di cui il Gazzettino è media partner, le giovani sono state valutate per l'abilità nello sfilare: alcune hanno regalato al pubblico anche qualche poesia. In passerella hanno interpretato le nuove collezioni di abbigliamento della boutique Diamante, i preziosi della gioielleria Grando, assieme all'inventiva degli acconciatori Hair Point Serena di Caorle.

Vittoria dal sapore di rivincita per Irene Cappelletti, 17 anni, vicentina, liceale che vorrebbe diventare avvocato. Alta 1,72, a lei è andata la fascia Miss Diamante consegnata dalla titolare della boutique Debora Tonetto. «Avevo già partecipato a Miss Venice lo scorso anno - spiega la vincitrice - mi sono rimessa in gioco per l'accoglienza dello staff. In particolare di Venezia adoro il romanticismo di piazza San Marco».


Secondo posto con il titolo Miss Eywa sport&spa per Nicole Renosto, 14enne di Roncade. Il titolo Miss Pareus è andato a Elena Pamio, 18enne di Salzano, fascia consegnata dall'imprenditore Johannes Palla. Alessia Semenzato, 20enne di Mestre è risultata Miss Campello motors. Altro pass per la finale è andato a Alessia Gaiani, 17enne padovana, studentessa liceo scientifico, che si è esibita cantando Beautiful di Cristina Aguilera. A lei è andata la fascia Miss Coraya consegnata da Riccardo Barbaro, assessore al Bilancio di Caorle. «Anche quest'anno ha spiegato Barbaro - con tutti i problemi relativi all'emergenza abbiamo confermato questa manifestazione nel programma turistico di Caorle». Le altre concorrenti sono state: le mestrine Alessia Semenzato e Serena Mancino, le jesolane Asia Marchesin, Margherita De Vecchi e Teresa Guerrera, Nicole Masiero di Spinea, le trevigiane Sara Merlo, Sara Pasqualinotto, Cosmina Solomon e Benedetta Tomasin; la padovana Maria Indriolo; Nicoletta Donaga di Bassano. Ad intervallare le uscite in passerella sono stati i balletti della compagnia Es Dance di Mestre a cui ha preso parte anche la vincitrice della passata edizione Giulia Gioria. Sul palco anche il maestro vetraio Gabriele Urban, che per questa edizione ha preparato uno scettro e una corona in vetro di Murano. La prossima tappa del concorso più amato delle spiagge Venete sarà venerdì 24 in piazza Manzoni a Jesolo. Per iscrizioni tel 346.0387200.
Davide De Bortoli
© RIPRODUZIONE RISERVATA Ultimo aggiornamento: 21 Luglio, 14:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA