Meteo. Caldo bollente a Nordest, ma arriva un brusco stop: rischio di violenti temporali sui monti e poi anche sul litorale

Venerdì 5 Luglio 2019
Meteo. previsioni veneto 5 luglio 2019
L'imminente weekend si conferma all'insegna di una nuova rimonta dell'Anticiclone africano che riporterà un clima bollente e a tratti afoso su molti angoli del Paese. Non mancheranno tuttavia alcuni disturbi pomeridiani sotto forma di temporali , poi da martedì il tempo subirà un importante cambiamento.

Il team de iLMeteo.it comunica che sabato comincerà con tanto sole su tutto il Paese e con temperature già piuttosto elevate ovunque specie al Sud e sulle due Isole Maggiori. Nelle ore pomeridiane però, ecco che non sono da escludersi alcuni rovesci temporaleschi a ridosso dei rilievi alpini specie sulle aree di confine.

A maggior rischio saranno le montagne della Lombardia, del Trentino Alto Adige, del Veneto e del Friuli Venezia Giulia.

Domenica, l'Anticiclone sub tropicale dominerà su gran parte del Paese dispensando tanto sole, ma soprattutto tanto caldo afoso sulle pianure del Nord e nelle zone interne del Centro. Attenzione invece ai settori alpini e prealpini del Nord Est dove deboli infiltrazioni d'aria meno calda daranno origine ad una fase temporalesca più attiva con fenomeni localmente violenti ed in possibile sconfinamento, soprattutto verso sera fin verso la pianura trevigiana, veneziana orientale (Jesolo, Eraclea) e spiagge friulane come a Bibione, Caorle, Lignano Sabbiadoro

FOCUS VENETO
Nuovi temporali potrebbero interessare alcune aree del Veneto. Alla luce di queste previsioni, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione ha emesso un avviso di criticità, dichiarando lo Stato di Attenzione per Criticità Idrogeologica dalle ore 10 del 6 luglio, alle ore 8 di domenica 7 luglio, in alcuni bacini idrografici. Lo Stato di Attenzione è dichiarato nei bacini Alto Piave, Piave-Pedemontano, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Adige-Garda e Monti Lessini. Le previsioni indicano, nella giornata di domani, a partire dalle ore centrali, possibili locali rovesci e temporali più probabilmente sulle zone montane e pedemontane, dove non si escludono fenomeni localmente intensi (forti rovesci, grandinate, forti raffiche di vento). Qualche occasionale fenomeno potrà interessare anche la pianura centrale e nord orientale. Lo Stato di Attenzione rinforzata è stato dichiarato nell'area della frana in Comune di Borca di Cadore (Belluno).

FOCUS FRIULI VENEZIA GIULIA 
Rovesci e temporali a partire da questa notte e per tutta la giornata di domani, domenica 7 luglio. Lo segnala la Protezione Civile regionale precisando che sulla regione stanno affluendo nei bassi strati masse d'aria molto umide e calde dal Mediterraneo mentre in quota, arrivano a tratti correnti occidentali un po' più fresche, che favoriranno, nelle prossime ore serali, nella notte e domani, l'innesco di condizioni anche molto instabili. Sono già stati registrati locali rovesci temporaleschi in Carnia e più diffusi nel pomeriggio sulle Dolomiti Bellunesi. Nelle prossime ore continueranno ad esserci rovesci e qualche temporale sparso sulla zona montana, poi in successione è atteso un incremento dell'instabilità anche sul resto della regione con probabili rovesci e temporali nella notte e poi anche nel corso delle ore centrali della giornata di domenica, specie su pianura e costa con temporali localmente forti, con colpi di vento e grandinate. Possibili fasi di tempo migliore sia in mattinata, che nella serata di domenica. Sulla costa vento da sud moderato, da sud-est domani mattina. L'atmosfera continuerà ad essere molto afosa. Al momento, la Sala Operativa Regionale non segnala situazioni di criticità sul territorio connesse a fenomeni temporaleschi.
Ultimo aggiornamento: 7 Luglio, 09:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA