Mercatone Uno, riparte la vertenza dei 1860 lavoratori. E il tempo scade

PER APPROFONDIRE: mercatone uno, negozi, vertenza
Protesta dei lavoratori di Rovigo
ROMA - Torna al ministero dello Sviluppo Economico la vertenza dei 1.860 lavoratori ex Mercatone Uno. Al tavolo ministeriale, a più riprese sollecitato dai sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs per assicurare maggiori garanzie di trasparenza, presenti il Gruppo Mercatone Uno in amministrazione straordinaria e i rappresentanti delle Regioni Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria e Veneto.

Si avvicina intanto la scadenza del 31 ottobre per la presentazione delle offerte vincolanti per l'acquisto dell'intero o di parte del perimetro del compendio aziendale mentre le operazioni di cessione dovranno chiudersi perentoriamente entro il 31 dicembre 2019. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 8 Ottobre 2019, 18:30






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Mercatone Uno, riparte la vertenza dei 1860 lavoratori. E il tempo scade
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-10-14 15:45:50
Conte pensi a risolvere questa situazione altro che dire: daremo lavoro agli africani..
2019-10-09 14:08:31
Dispiace per i lavoratori che dovranno fare i conti con i licenziamenti,il tutto finirá come per ILVA,Wirdpool,Pernigotti e molte altre in via di fallimento, quello che fa piú rabbia e leggere che l'allora ministro Di Maio, era informato di tutto questo e ha conoscenza molto prima delle elezioni europee di marzo