Megalizzi, la salma a Ciampino: l'ordine dei giornalisti lo iscrive

Megalizzi, rientrata a Ciampino la salma del giornalista: ad accoglierlo Mattarella
Rientrerà oggi in Italia la salma di Antonio Megalizzi, il giovane giornalista trentino morto nell'attacco compiuto la scorsa settimana a Strasburgo. Il feretro arriverà a Ciampino probabilmente nel pomeriggio.

I funerali. «Attendiamo il rientro della salma per fissare il funerale che sarà celebrato nel Duomo di Trento». A dirlo all'Adnkronos don Mauro, parroco della chiesa Cristo Re di Trento, dove in attesa dell'ultimo saluto ad Antonio.


La comunità tornerà a riunirsi in preghiera alle 17.30. A guidare la preghiera di oggi pomeriggio sarà l'arcivescovo Lauro Tisi. Una volta rientrato a Trento il feretro sarà portato nella chiesa parrocchiale dove, d'intesa con la famiglia, si è deciso di allestire la camera ardente. La chiesa, spiegano dalla parrocchia dove la mamma Annamaria è catechista, resterà aperta per consentire a tutti di rendere omaggio alla giovane vittima dell'attacco terroristico di Strasburgo.

L'inchiesta. intanto l Procura di Roma ha disposto un esame strumentale (tac total body) sulla salma di Antonio Megalizzi. Sulla morte del giovane trentino, raggiunto da un proiettile alla testa, i pm hanno avviato una indagine in cui si ipotizza il reato di strage e attentato con finalità di terrorismo. Il pm Tiziana Cugini, titolare dell'indagine, ha affidato l'esame all'istituto di medicina legale del Policlinico Gemelli. 

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 18 Dicembre 2018, 12:45






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Megalizzi, la salma a Ciampino: l'ordine dei giornalisti lo iscrive
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2018-12-18 22:58:35
Di sicuro il cadavere è già irriconoscibile ed io della narrativa noiosa e ripetitiva di questi eventi dove tutti muoiono e non sopravvivono testimoni, dubito assai.
2018-12-18 19:54:16
Di sicuro il cadavere è già irriconoscibile ed io della narrativa noiosa e ripetitiva di questi eventi dove tutti muoiono e non sopravvivono testimoni, dubito assai.
2018-12-18 19:15:35
Forse, vale la pena fare l'autopsia anche in Italia. Metterla a confronto con i proiettili che hanno ucciso e ferito le altre vittime: c'era UNO O PIU' di UNO di terroristi? Sono stati aiutati? DA chi? E' stato davvero una uccisione tipo esecuzione o c'e' dell'altro? ...e che cosa/chi esattamente? Questa autopsia puo' aiutare a prevenire o a minimizzare il prossimo attentato. Secondo me, vale la pena (anche per i soppravvissuti).
2018-12-18 18:43:39
Di sicuro il cadavere è già irriconoscibile ed io della narrativa noiosa e ripetitiva di questi eventi dove tutti muoiono e non sopravvivono testimoni, dubito assai.
2018-12-18 17:31:43
Non m'intendo di autopsie, ma ritengo incivile che qualcuno, anche se magistraato, ottenga visibilita' facendo compiere un'autopsia sul corpo di un povero ragazzo assassinato con un colpo in testa. Vuol forse capire di che marca era il proiettile? O solo essere citato? Mi sembra una bestialita'.