Confindustria Veneto, Matteo Zoppas lascia in anticipo la presidenza

PER APPROFONDIRE: confindustria, matteo zoppas
Matteo Zoppas
VICENZA - Matteo Zoppas lascia in anticipo la presidenza di Confindustria Veneto. Per «indifferibili impegni di lavoro» il  presidente Matteo Zoppas, dopo oltre 10 anni di servizio confindustriale, ha deciso di anticipare la conclusione del proprio mandato, garantendo però al Consiglio di Presidenza l’accompagnamento nel periodo di transizione. Quelle di Matteo Zoppas - l'industriale è nato 45 anni fa  a Pordenone - non sono infatti dimissioni: il presidente regionale rimane in carica fino a quando i presidenti delle territoriali (che formano il Consiglio di Presidenza) individueranno il candidato per il nuovo mandato ed eleggeranno il nuovo presidente della Federazione regionale degli industriali.

Il Consiglio ha preso atto e, in una nota, ringrazia il Presidente per l’impegno e la passione con cui ha condotto la Federazione regionale. Il Presidente, d’intesa con i presidenti delle associazioni territoriali, convocherà a breve un Consiglio per definire il percorso di rinnovo delle cariche.


«E stato un percorso intenso - dichiara Matteo Zoppas - pieno di soddisfazioni e di importanti traguardi raggiunti insieme. L’evoluzione del contesto professionale mi induce a dedicare tempo ed energie esclusivamente all’attività aziendale”. I presidenti hanno dichiarato congiuntamente : «Matteo, abbiamo condiviso con te oltre due anni in cui il confronto è stato vivo, il tuo senso umano ci ha riscaldato, e la tua intelligenza è stato elemento di stimolo; siamo però consapevoli che prima di tutto siamo imprenditori e ti auguriamo ogni bene per il tuo futuro di successo».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 23 Settembre 2019, 21:07






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Confindustria Veneto, Matteo Zoppas lascia in anticipo la presidenza
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2019-09-24 10:57:49
Ormai per tutti gli uomini che contano il nome MATTEO è d'obbligo!
2019-09-24 00:17:46
dopo le idiozie partorite del centro studi di confindustria e gli sproloqui del presidente boccia pro politica sinistrata… era il minimo dimettersi da sto inutile carrozzone
2019-09-23 23:44:07
.....ha capito tutto....!