I colpi, Manuel che crolla a terra, la fidanzata Martina in ginocchio su di lui
Il video degli spari

I colpi, Manuel che crolla a terra
la disperazione della fidanzata /Vd
Ecco il video delle terribili scene della sparatoria di sabato notte a Roma.  Manuel Mateo Bortuzzo, il 19enne nuotatore veneto, è con la fidanzata davanti alla tabaccheria: tutto si svolge all'improvviso, il grido dalla strada, Manuel si volta, gli spari: il ragazzo finisce a terra di colpo, come fulminato: la ragazza rimane attonita  e si piega su di lui disperata. Manuel Bortuzzo al risveglio: «Mamma, fatti coraggio»

IMMAGINI FORTI 

Da queste immagini gli investigatori hanno ricostruito la dinamica esatta dell'agguato. Già nel momento in cui è a terra si vede Manuel che non riesce più a muovere gli arti inferiori.  

A sparare sono stati  Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, 24 e 25 anni. Entrambi padri di un neonato ciascunoo. Due vite allo specchio, stesso giro di amici, mogli-ragazzine: ora sono in carcere per tentato omicidio. 


FERMI CONVALIDATI «Tentato omicidio aggravato dalla premeditazione»
LA SPERANZA L'esperto: «Contro la paralisi test sull'uomo avanzati. Ci sono speranze»
SOLIDARIETA' Federnuoto apre una pagina Facebook per Manuel: «Per raccogliere tutti i messaggi di solidarietà»

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 7 Febbraio 2019, 12:03






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
I colpi, Manuel che crolla a terra, la fidanzata Martina in ginocchio su di lui
Il video degli spari
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 25 commenti presenti
2019-02-08 00:20:22
Rroma ...hai tutto per farti amare.
2019-02-07 16:31:24
Sto pensando al giudice, se non darà la giusta condanna voi come lo definireste tale giudice?
2019-02-07 22:05:59
Perché non lo fai tu il giudice ?
2019-02-07 15:07:13
Questi due coatti romani...rifiuti della societa' si immaginano la vita che avra' Manuel dopo la lesione al midollo? La lesione completa del midollo spinale si traduce immediatamente nel seguente quadro clinico: - paralisi di tutti i movimenti volontari nelle parti del corpo innervate da fibre che fuoriescono dal midollo al di sotto del livello della lesione - abolizione di tutti i tipi di sensibilità provenienti dalle parti del corpo sotto il livello di lesione - perdita di tutte le funzioni viscerali e riflesse (vescica, intestino, funzioni sessuali, controllo neurovegetativo)....che si traduce che questo ragazzo sara' incontinente per tutta la vita e dovra' espletare i suoi bisogni nel pannolone(che dovra' portare in ogni istante della sua vita) anche perche' non avra' piu' stimoli di nessun tipo..ne' intestinali...tanto meno sessuali...non potra' avere figli..avra' anche una diminuzione del tono muscolare...e dovra' girare in carrozzina per tutta la vita...per fortuna lui e' giovane ed ha le bracca forti con le quali potra' aiutarsi a sollevarsi...e immagino continuera' vista la passione ad essere un atleta paralimpico Conosco un signore che sono parecchi anni che e' in carrozzina a causa di un incidente e che mi diceva che ogni settimana va'a fare riabilitazione perche' altrimenti i muscoli delle braccia si atrofizzano e non riesce piu' a sollevarsi....Senza contare i dolori e i crampi che avra'...e che parecchie persone in carrozzina mi hanno confermato...da impazzire solo a pensarci...
2019-02-07 16:17:13
Leggendo queste righe un giudice non può non dare tanti anni di galera a questi due delinquenti, se non lo farà lo definisco giudice criminale!