Maltempo: Consiglio dei ministri dichiara Stato di emergenza per il Veneto

PER APPROFONDIRE: emergenza, maltempo, veneto
Il Consiglio dei ministri dichiara Stato di emergenza per il Veneto
ROMA - Il Consiglio dei ministri ha dichiarato lo stato di emergenza per 11 Regioni in conseguenza dell'ondata di maltempo che ha interessato l'Italia nei giorni scorsi. Le Regioni che avevano inviato la richiesta alla Protezione Civile sono Calabria, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Veneto e Trentino Alto Adige
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 8 Novembre 2018, 20:58






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Maltempo: Consiglio dei ministri dichiara Stato di emergenza per il Veneto
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2018-11-09 13:25:42
Tempestivi! Ancora un po' ed i Veneti hanno sistemato tutto... politicanti..."l'ambulanza" dell'emergenza arriva giorni dopo...
2018-11-09 12:10:13
Siete proprio senza vergogna.. Guardate che noi veneti vorremmo tantissimo arrangiarci, sarebbe il nostro sogno!! Se non dovessimo ogni anno mandarvi giù miliardi su miliardi di euro, le emergenze ce le gestiremmo tranquillamente da soli! Al contrario voi avreste "qualche" problema in più, per cui non toccate certi tasti che avete solo da rimetterci!!
2018-11-09 07:15:13
Leggo intervista ad ex Forestale Asiaghese: troppa forzatura nell'impiantare abete ROSSO,con la mentalita' della monocoltura ( tipo mais o soia in pianura).Meglio trarre insegnamento e diversificare le future piantumazioni con specie diverse anche se meno redditizie a breve: acero.abete bianco, faggio, larice. Il disastro per altro e' gestibile senza svendere il legname abbattuto ad imprese Austriache,che si prenderebbero il meglio lasciando gli scarti ai posteri italiani,cioe' i tronchi piu'disastrati .Poi il mercato verrebbe innondato dai semilavorati, mentre le ditte montane di taglio e trasporto e lavorazione ..per gli anni a venire non avrebbero materia prima da lavorare , causa presumibili blocchi nel taglio secondo precedenti piani.Sarebberercio' benvenuti sostegni all'economia ed al lavoro nelsettore ( lavoro vero e non reddito di cittadinanza, am piuttosto faticoso...meglio 780 facili che 1300 spaccandosi la schiena e rischiando crolli, cadite, o tagli agli arti).
2018-11-08 23:13:47
Perché stato di emergenza , il Veneto vuole essere indipendente, si arrangi da solo , ci sino 9 miliardi di evasione e 13 miliardi li ha spesi Zaia recuperi quelli 49 milioni li mette salvini, e lasci stare Roma ladrona come dicevano tempo fa.
2018-11-09 14:52:52
AUTONOMIA NON e' indipendenza...forse dovrebbe guardare la definizione dei termini...inoltre sono molte di piu' i soldi con le tasse che sono pagati dai residenti del Veneto (e che vanno a Roma e non sono MAI redicontati --NESSUNO sa dove e a CHI vanno, neppure la Ragioneria dello Stato Italiano) di tutti questi soldi dei residenti dal Veneto, ca 20 MILIARDI (non i 49 Milioni della Lega) non sono MAI restituiti da Roma (che ne riceve dal Veneto ca 60-80 MILIARDI ogni anno con tasse). Tanto per fare UN esempio, in Campania, uno su due proprietari di abitazione sono ABUSIVI -- e pagano poco o NULLA di tasse: su oltre 16 MILA abbattimenti solo ca 496 sono stati eseguiti, e quasi TUTTI sono protetti dai SINDACI di ogni paese e citta'-. Sull'evasione ,inoltre ci sarebbe molto da discutere (lo scandalo del Mose e' costato a noi tutti ca 1 Miliardo, e molti processi; quello del MPS e' costato ben oltre 4 Miliardi e NESSUN processo E un morto "suicidatosi"); a Reggio Calabria, CHI paga le tasse, paga l'ammontare piu' alto in Italia (almeno nel 2017) perche' la maggioranza (FURBI) NON le paga...tanto ci sono i soliti (moltissimi del Veneto --sempre ca al quinto o settimo posto nelle classifiche di piu' tassati, contro la Campania e Calabria, i meno tassati d'Italia) che lo fanno. Roma E' ladrona: che cosa produce? vive di turismo di massa (come sempre piu' sta diventando Venezia) e di proventi dal resto d'Italia (soprattutto al nord, devo dire).