Venerdì 14 Giugno 2019, 09:00

La nuova vita degli ex di Felice Maniero, la base strategica nell'osteria

La nuova vita degli ex di Felicetto,  la base strategica è nell'osteria

di Maurizio Dianese

Sono tornati tutti al lavoro, i vecchi della mala del Brenta. E quasi tutti nello spaccio. Le zone sono sempre quelle, Saonara e Campolongo Maggiore, Camponogara e Piove di Sacco a cavallo tra Padova e Venezia. Antonio Maniero, nessuna parentela col boss Felice, anche ai vecchi tempi era nel giro. Lavorava proprio per la banda del suo omonimo, ma era uno dei tanti. Uscito di galera si è rimesso a fare quello che ha sempre fatto. Come tutti gli altri perché anche gli altri vecchi della gang del Brenta si sono rimessi nello...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
La nuova vita degli ex di Felice Maniero, la base strategica nell'osteria
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 11 commenti presenti
2019-06-14 16:14:03
in un paese civile sarebbe semplicemente scomparso, altro che sorridente, l'italia civile come paese non lo è, per questo il pluri assassino parassita lavora in comune di venezia a vendere l'acqua del sindaco.
2019-06-14 15:40:59
.....lassismo delle competenti autorita'....?
2019-06-14 14:03:01
dunque si evince che il carcere non serve a redimere. allora o si inventa qualcosa di diverso, oppure lo si usa per reprimere e quindi carcere a vita!
2019-06-14 13:42:19
Enrico, enrico...hahahahahahahahahahahaa....non c'è pace per te...hahahahahahaha....segna ancora sti veneti fai un favore....ciao enrico..ciao.
2019-06-14 13:21:48
Fin tanto che la pena ha come obiettivo la rieducazione (inefficace al 99 % dei casi) stiamo freschi. La pena DEVE essere PUNITIVA.