Il Parco d'Abruzzo pronto a ospitare l'orso condannato a morte in Trentino

PER APPROFONDIRE: abruzzo, orso, parco, trentino
Il Parco d'Abruzzo pronto a ospitare l'orso condannato a morte in Trentino

di Sonia Paglia

L'orso M49, attualmente in fuga in Trentino e sul quale penderebbe l’ordine di abbattimento poiché considerato pericoloso per l'incolumità e la sicurezza pubblica, potrebbe essere adottato dall’ente Parco nazionale d’Abruzzo. Lndc-Animal Protection, dopo l’appello lanciato dal commissario della Comunità Montana Peligna, Eustachio Gentile, al Pnalm, ha chiesto e ottenuto, la disponibilità dell'oasi faunistica di Villavallelonga, ex dimora dell’orsa Yoga. «In questo modo salveremo la vita all’animale seppur garantendogliela in cattività- aveva affermato Eustachio Gentile – A mio modesto parere, meglio una buona vita in cattività, che una brutale soppressione a colpi di fucile».

Una disponibilità, che sembrerebbe essere condivisa anche dal sindaco del piccolo comune marsicano, con tanto di consenso ministeriale. «Abbiamo scritto una lettera al presidente della Provincia di Trento, inviata per conoscenza al ministro Sergio Costa, per informare le parti di questa possibilità - dichiara Michele Pezone responsabile Diritti animali per Lndc - Invitiamo a effettuare gli opportuni accertamenti per verificare l’idoneità del sito a ospitare M49».

L’ipotesi del trasferimento è però dibattuta tra gli esperti del settore, che parlano di inquinamento genetico della superstite popolazione marsicana, unica al mondo, qualora l’orso in questione, dovesse evadere dall’area, come accaduto dal Centro faunistico del Casteller, in Provincia di Trento. Per questo, prima di condurre M49 in Abruzzo, si ipotizza la necessità procedere alla preventiva sterilizzazione. In discussione anche le condizioni del Parco, senza Presidente e Direttore, che cerca di curare, con non pochi sforzi, l’ordinaria amministrazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 22 Luglio 2019, 09:45






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il Parco d'Abruzzo pronto a ospitare l'orso condannato a morte in Trentino
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2019-07-22 20:45:04
Ma l'orso da salvare si trascina dietro dei finanziamenti pubblici per mantenerlo, stile migrante ? Non e' che poi intercettano qualcuno dire che "Gli orsi rendono piu' della droga" ...
2019-07-22 12:24:23
...ecco perchè l'orso marsicano è in crisi.. la stupidità di chi lo dovrebbe proteggere .
2019-07-22 10:27:03
I soliti buonisti,non riuscite a sistemare la povera gente d'Abruzzo e volete salvare l'orso,conosco una famiglia del Veneto che abita e dorme in macchina con i bambini,ospitate loro.Robe da matti.
2019-07-22 13:20:01
Mai come in questo caso vale il detto. "Orsi e Vescovi, due entità imparagonabili". Chiedono di TRASFERIRE l'orso, non di mantenerlo magari anche con una paghetta quotidiana e scheda telefonica.... Parliamo invece (e qui non ci sono plantigradi e religiosi di mezzo) delle barcate di quattrini che vengono elargite a diversamente italiani. E gente nostra che vive nella miseria. E ne ho vicino casa pure.
2019-07-22 17:20:18
Il solito cattivista...