Zaia: «Il risultato della Lega in Veneto è strepitoso, ma non esistono due Leghe, siamo un partito solo»

Martedì 5 Ottobre 2021
Luca Zaia e Matteo Salvini
10

VENEZIA - «Non ci sono due Leghe, la Lega è una sola». Così, ancora una volta, con fermezza, il presidente del Veneto, Luca Zaia ha smentito decisamente le divisioni nel partito, anche dopo il risultato deludente di ieri alle elezioni amministrative per il Carroccio, tranne che in Veneto. «Il dibattito è logico che ci sia come sempre in un grande partito, poi le visioni del segretario e degli amministratori sono ovviamente diverse. D'altra parte anche Bossi parlava dì una Lega di lotta e una di governo».  Ma a parte ciò, Zaia spiega che è "pura invenzione" la notizia secondo la quale «Zaia e Giorgetti starebbero cospirando per portare Fedriga alla segreteria del partito...». «Non vorrei che questa della "divisione" sia l'aspettativa per qualcuno di vedere "casino" anziché l'impegno da parte nostra. Io l'impegno in Regione lo voglio portare avanti».

«Il risultato della Lega in Veneto  è stato strepitoso, con 21 nuovi sindaci oltre alla conferma di tutti gli uscenti, nelle grandi città e nelle grandi metropoli non è una novità, la Lega non è mai stata performante, non siamo mai andati bene», ha aggiunto Zaia. «D'altronde l'ultimo sindaco della Lega - cintinua - è stato Marco Formentini negli anni Novanta, poi abbiamo avuto sindaci di Centrodestra ma non della Lega, a Torino e Bologna non abbiamo mai avuto sindaci». Quanto ad alcuni candidati sbagliati nelle grandi città, il govrnatore del Veneto non ha dubbi: «L'errore nello scegliere i candidati è del centrodestra, non della Lega, penso che ci siano congiunture astrali - ha proseguito - che portano a dire che le grandi città confermano i sindaci, come Milano, o ci danno la possibilità di correre, come Roma. È strano comunque che si faccia un dibattito sulla Lega anziché sul Movimento 5 Stelle, che riempiva le piazze e ora è ai minimi termini».

Il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, intanto oggi su Telegram esulta per il risultato delle elezioni nella "sua" regione: «I cittadini del Friuli Venezia Giulia hanno confermato a larga maggioranza la loro fiducia al buon governo della coalizione del centrodestra. Una grande soddisfazione le riconferme dei sindaci uscenti e i tanti comuni che hanno scelto il cambiamento. Un augurio di buon lavoro a tutti e avanti così». 

Ultimo aggiornamento: 6 Ottobre, 10:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA