Tir si rovescia sulla Monselice Mare e schiaccia alcune auto: un morto e diversi feriti

Tir si rovescia e schiaccia un'auto:
impiegato Usl muore stritolato
PADOVA - Incidente mortale questa sera sulla "Monselice-mare": un mezzo pesante si è rovesciato schiacciando un'auto e danneggiandone almeno un'altra. Intervento immediato dei soccorsi nel tentativo di soccorrere i feriti. Traffico è rimasto a lungo bloccato. 

La vittima è Renzo Mion, 48 anni, impiegato Usl residente a Saletto.

La tragedia è avvenuta dopo le 17 nel comune di Este. La dinamica, comunque, resta ancora da verificare. Sul posto operano i vigili del fuoco per tentare di liberare gli altri feriti dalle lamiere. Il traffico sulla nuova regionale 10 è interrotto.

Probabile dinamica: il camion si stava immettendo nella rotonda della SR10 ed accortosi del sopraggiungere di un'auto - una Peugeot - avrebbe  effettuato  una manovra brusca causando  lo sbilanciamento del carico che consisteva in rotoloni di carta
 
 


Negli ultimi 3 giorni  sono ben 6 le vittime della strada nel Padovano.


I particolari sul Gazzettino del 14 marzo 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 13 Marzo 2019, 20:08






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tir si rovescia sulla Monselice Mare e schiaccia alcune auto: un morto e diversi feriti
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2019-03-16 12:45:08
Le indagini sono ancora in corso e la dinamica dell'incidente non è ancora stata definita. Sembra pure che l'autista abbia dovuto evitare un'altra auto, pertanto, ricordiamoci di collegare mani e testa prima di scrivere... Ciao Renzo R.I.P.
2019-03-14 00:02:35
Camionisti assassini
2019-03-15 09:10:30
Spesso e volentieri, scriverei invece, lavoratori "sfruttati" e bistrattati, "anelli deboli" della logistica ai quali si chiedono tempistiche di consegna non coerenti con il rispetto delle norme in materia di riposi obbligatori; trattati spesso senza alcun ritegno per la sicurezza e l'incolumita' loro che, alla fin fine, come dimostrano molti tragici incidenti, e' anche la sicurezza e l'incolumita' "nostra".