Sicurezza di scuole e strade: in arrivo
33 milioni di euro per i Comuni veneti

PER APPROFONDIRE: comuni, finanziamenti, veneti, viminale
Sicurezza di scuole e strade: in arrivo 33 milioni di euro per i Comuni veneti
VENEZIA - 33,05 milioni di euro per 532 Comuni: è la quota dello stanziamento governativo, sbloccato dal Viminale, a favore degli enti locali del Veneto. I Comuni con meno di 20mila abitanti potranno utilizzare i fondi per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale in genere. Il ministro Matteo Salvini ha scritto ai 7.402 sindaci dei comuni destinatari dello stanziamento per segnalare tra l'altro la pubblicazione sul sito www.interno.gov.it di una apposita sezione con le risposte alle domande più frequenti, relative all'applicazione pratica delle norme contenute nel decreto, con l'intento di supportare gli amministratori pubblici per il migliore utilizzo dei fondi. «Per le amministrazioni locali del Veneto, credo sia davvero una bella occasione. Voglio inaugurare un nuovo corso di sempre maggior coordinamento e dialogo tra il ministero dell'Interno e gli enti locali» dice Salvini. In Veneto, hanno ricevuto lo stanziamento 61 comuni in provincia di Belluno (2.900.000 euro complessivo), 96 a Padova (6,25 milioni), 49 a Rovigo (2,59 milioni), 87 a Treviso (5,99 milioni), 35 a Venezia (2,8 milioni), 92 a Verona (5,82 milioni) e 112 a Vicenza (6,7 milioni). In totale, i benefici ricadranno su una popolazione di 2.995.282 cittadini veneti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 25 Gennaio 2019, 10:35






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Sicurezza di scuole e strade: in arrivo
33 milioni di euro per i Comuni veneti
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-01-26 10:03:54
Per curiosita', ai comuni siciliani quanto hanno dato ?
2019-01-25 11:57:23
A conti fatti sono pochi spiccioli per ogni Comune , giusto per rattoppare qualche buca e mettere un po' di stucco nelle crepe dei muri di qualche scuola . Questa è la sicurezza come la pensano i politici .