Festino di Capodanno in rifugio a base di droga "interrotto" dai carabinieri

Sabato 2 Gennaio 2021

BOLZANO  - Movimentato festino di Capodanno a base di droga in Alto Adige, interrotto dai Carabinieri. Cinque persone, tutte gardenesi tra i 28 e i 34 anni, sono state denunciate dai militari dell'Arma di Brunico e Ortisei per detenzione di stupefacenti e il mancato rispetto delle norme anti-Covid, che vietano gli assembramenti. I cinque sono stati sorpresi nel corso di un controllo la notte di Capodanno, verso le 2 del mattino, in un rifugio tra Corvara e Selva.

I militari hanno notato le luci accese e hanno fermato e identificato un uomo che si trovava all'esterno della struttura, il titolare dell'esercizio pubblico, palesemente in stato d'alterazione. Le persone all'interno, capito cosa stava succedendo, si sono precipitate fuori e sono fuggite per non essere identificate. I carabinieri sono quindi entrati nel rifugio e sul tavolo della sala da pranzo, dove era stato consumato il cenone, hanno trovato quattro grammi di cocaina, ventidue di marijuana, dieci grammi di hashish, due pasticche di ecstasy e dodici francobolli di lsd. Nel corso della perquisizione hanno trovato un membro della comitiva nascosto nella sauna del rifugio.

Gli altri tre componenti della comitiva sono stati identificati poco dopo: infreddoliti, hanno abbandonato il loro nascondiglio all'aperto e sono rientrati per evitare un possibile assideramento. Nel frattempo il proprietario della struttura si è denudato all'aperto costringendo i carabinieri a portarlo dentro con la forza. Quindi è fuggito su per le scale annunciando il suicidio saltando dal tetto. Per fortuna due carabinieri sono riusciti a raggiungerlo e a bloccarlo. L'uomo si è poi calmato e ha anche rifiutato l'intervento dei medici. I carabinieri, ormai in tarda mattina, lo hanno affidato alla famiglia. I militari hanno quindi perquisito le abitazioni di tutti e cinque, sequestrando ulteriori sette grammi di marijuana e un grammo di hashish, oltre a confezioni di medicinali a effetto stupefacente contenenti delorazepam (un tipo di benzodiazepina) senza la prescrizione medica. I militari del Nas di Trento cercheranno ora di capire quale farmacia abbia venduto queste sostanze senza la necessaria ricetta. 

Ultimo aggiornamento: 17:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA