Il virus rialza la testa, il Veneto entra nella fascia di rischio moderato assieme a Trento e Bolzano. Sempre più giovani i nuovi contagiati

Venerdì 9 Luglio 2021 di Redazione web
Tampone ad un ragazzino
5

VENEZIA - Aumentano i contagi e sale il livello di rischio in Veneto. Da oggi il territorio regionale è  entrano insieme ad altre cinque  Regioni (più le due Province autonome) nella fascia di rischio moderato, secondo le analisi dell'Istituto Superiore di Sanità. Nel gruppo assieme al Veneto ci sono anche Marche, Abruzzo, Campania,  Sardegna e Sicilia oltre alle due province di Trento e Bolzano. Nessuna Regione supera la soglia critica di occupazione dei posti letto in terapia intensiva o area medica. Da sottolineare come i nuovi contagiati siano sempre più giovani. Ora si prosegue con il sequenziamento dei tamponi effettuati per vedere  quanto il diffondersi del virus sia legato alla presenza della variante Delta.

CONTAGI

In Veneto oggi i contagi sopra ancora quota 100, per il secondo giorno consecutivo. In 24 ore sono stati 106 i nuovi positivi trovati con i tamponi e c'è stato anche un morto. Il totale degli infetti dall'inizio dell'epidemia sale a 426.131, quello delle vittime a 11.620. Stabile invece il conteggio dei ricoverati con diagnosi di Covid: sono 232 i malati in area medica e 14 quelli in terapia intensiva.

VACCINAZIONI

Aumentano i contagi, ma proseguono anche le vaccinazioni, sono state 46.016 le dosi somministrate nella giornata di ieri, per un totale di 4.529.531 dal dicembre scorso, l'88,2% di quelle ricevute. Sono 1.826.406 le persone che hanno completato il richiamo, il 37,6% della popolazione residente.

 

Ultimo aggiornamento: 10 Luglio, 15:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA