​Coronavirus, in Veneto scatta il piano di emergenza fino al primo Marzo, ma Zaia potrebbe rinnovare i divieti

Lunedì 24 Febbraio 2020
​Coronavirus, in Veneto scatta il piano di emergenza fino al primo Marzo, ma Zaia potrebbe rinnovare i divieti

Coronavirus in Veneto, scatta il piano di emergenza: cosa succede ora e tutti gli aggiornamenti dul Gazzettino.it. Domenica 23 febbraio 2020 il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, ha annunciato un piano severo di norme per fronteggiare l'allarme contagio da Covid-19 sul territorio e limitare al massimo le occasioni di trasmissione dell'infezione fra i cittadini. Questo significa scuole di ogni ordine e grado chiuse, manifestazioni cancellate, teatri e cinema serrati, così come eventi sportivi e mercati (QUI TROVATE L'ORDINANZA UFFICIALE DELLA REGIONE VENETO).

Coronavirus, la MAPPA DEL CONTAGIO IN DIRETTA

Sicuramente i divieti valgono fino al primo marzo, ma Zaia non esclude che l'ordinanza venga rinnovata: «Non escludo di rinnovare provvedimento, se necessario, senza esitazione. Il comitato scientifico sta valutando ogni scenario, ma ogni giorno si aprono fronti nuovi». Lo ha detto il governatore a Radio 24 rispondendo a una domanda su cosa accadrà tra una settimana se il virus non verrà contenuto. «Guardiamo con attenzione i dati, adesso siamo a 25 contagiati e un deceduto, alcuni contagiati sono in isolamento fiduciario ovvero in casa - ha spiegato -. L'evoluzione dei dati è fondamentale, bisogna capire se c'è una crescita esponenziale o no». Zaia ha dato anche una buona notizia: «i dipendenti dell'ospedale dove ci sono stati i due contagiati e il deceduto al momento sono tutti negativi al coronavirus».

Il presidente del Veneto: «Serve uina regia nazionale»
«Direi che ci vuole una regia nazionale. Personalmente io ho sempre proposto in questi giorni che le ordinanze adottate da Veneto, Lombardia, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e Piemonte fossero rese uniche da Nord a Sud, ma anche perché comunque si coinvolge tutta la popolazione in questa partita». Queste le parole di Luca Zaia, Presidente della Regione Veneto, ad Agorà Rai Tre, sul tema del coronavirus.
 

Coronavirus in Veneto, scuole e università chiuse, stop a eventi pubblici fino al 1° marzo Sanificazioni su tutti i treni e i vaporetti

VENEZIA - Scuole e Università chiuse in tutto il Veneto fino al prossimo 1° marzo compreso. Questa è la drastica misura del governatore Luca Zaia che ha sospeso tutte le situazioni di aggregazione considerate a rischio di contagi da Coronavirus e anche iniziative come le gite scolastiche.

Ultimo aggiornamento: 17:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA