Morti in case di riposo, via libera alla commissione d'inchiesta sulle Rsa

Giovedì 28 Maggio 2020 di redazione online
Commissione d'inchiesta della Regione sulla gestione delle Rsa
VENEZIA - Il Consiglio Regionale del Veneto ha votato stamani all'unanimità l'istituzione di una commissione speciale d'Inchiesta sulla gestione delle Rsa - Residenze Sanitarie Assistenziali per anziani non autosufficienti - e delle case di riposo in relazione all'elevato numero di morti provocato dalla pandemia.

Il relatore e primo firmatario del provvedimento, Piero Ruzzante (LeU) ha spiegato i motivi che lo hanno spinto a proporre  la Commissione d'inchiesta. «Chiarisco subito che questo provvedimento non vuole essere un atto d'accusa contro nessuno: desideriamo solo interrogarci su quanto successo nelle Rsa e nelle case di riposo, che hanno registrato 1/3 dei morti complessivi da Covid, affinché un contagio di siffatte proporzioni non abbia più a ripetersi - ha esordito il relatore - Abbiamo però due limiti: non possiamo interferire con il lavoro della Magistratura e il tempo a disposizione è ristretto, fino alla fine della Legislatura. Ad ogni modo, una istituzione democratica che funzioni bene deve approfondire i motivi che hanno innescato e reso possibile un contagio così grave. La commissione lavorerà due mesi, rinnovabili, e sarà composta da undici consiglieri, di cui cinque di minoranza. Tuttavia, come è prassi istituzionale, la Presidenza verrà riservata all'opposizione
», ha concluso Ruzzante. © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci