Veneto, mancano lavoratori specializzati e giovani imprenditori: l'allarme di Confcommercio

Giovedì 25 Novembre 2021
Veneto, mancano lavoratori specializzati e giovani imprenditori: l'allarme di Confcommercio

Il presidente di Confcommercio Veneto, Patrizio Bertin, lancia l'allarme: non ci sono lavoratori specializzati e giovani imprenditori, «questo è un grosso danno per il commercio». A lanciare l'allarme è il presidente di Confcommercio Veneto, Patrizio Bertin.

«Non riusciamo ad avere personale formato nelle nostre imprese, - ha spiegato - perché con le chiusure legate alla pandemia molte persone hanno trovato altri lavori e si sono adattate a fare i magazzinieri o i trasportatori per necessità. Ora soffriamo molto queste mancanze». Per Bertin la crisi ha aperto una parentesi molto pesante, ed è indispensabile mettersi al tavolo con la classe dirigenziale per capire le iniziative da mettere in atto. Allo stesso tempo, «mancano giovani imprenditori che si affaccino al nostro mondo. - ha aggiunto -. Manca il passaggio generazionale e abbiamo un calo demografico, sono due situazioni che ci mettono in grande difficoltà. Non possiamo perdere il know how che abbiamo creato nel corso degli anni, non possiamo perdere la qualità della vita perché ci troviamo impreparati con le nuove situazioni che si sono venute a creare. Serve una scuola per creare una nuova classe imprenditoriale», ha concluso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA